firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
DeepMyBeat

Piaceri Proletari sabato 27 gennaio al BUH! Circolo Culturale Urbano

Presentano Giungle su Giungle, il loro ultimo disco uscito lo scorso 17 gennaio.
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Piaceri Proletari sabato 27 gennaio al BUH! Circolo Culturale Urbano

"Giungle su Giungle", ecco il nuovo lavoro che Piaceri Proletari presenteranno questo sabato al BUH! Il Circolo Culturale Urbano in Via Panciatichi 16 qui a Firenze.

 

 

Dovrebbe dire qualcosa a chi ci segue quotidianamente questo nome, perché è tempo che vi invitiamo a tenere d'occhio questi due giovani musicisti dall'anima folk con radici ben radicate nel swing italiano!

Matteo Torretti e Giulio Bracaloni, questi i nomi dei piaceri Proletari nati tra le vie fiorentine, quelle popolari, quelle dove ancora batte forte il suono della tradizione e dove ancora l'anima popolare e l’incoscienza verso il presente trova casa nei non-luoghi, in quei posti che tutti frequentiamo ma che evitiamo di guardare realmente.

 

 

 

In Giungle su Giungle si incontrano Enzo Jannacci, Modugno o Fred Buscaglione e li si immagina in una moderna “giungla” metropolitana dettando accompagnati dall’orchestra di Count Basie. Ecco cosa c'è dentro questo nuovo progetto dei Piaceri Proletari che nel frattempo continuano a suonare dove ognuno di noi può trovarli, infatti, tramvie, piazze e periferie sono i luoghi in cui regalano i loro brani al passante ed al cittadino distratto. Grazie a questo sguardo sul presente incidono nei solchi amori, delusioni e storie di ogni giorno, con il linguaggio dello swing, del folk e della canzone d’autore italiana.

 

Riposto un video dell'anno scorso, in una bellissima mattina in Piazza della Repubblica

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]