firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
In gol Seedorf, Pato e Vargas

Fiorentina - Milan: finale 1 a 2

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Fiorentina e Milan scendono in campo alle 20:45 nell'ultima partita della tredicesima giornata del girone di ritorno. I rossoneri sono in testa alla classifica e giocano uno scontro importantissimo per lo scudetto, la Fiorentina, al contrario, a meno di clamorose défaillances delle squadre che la precedono, non ha più niente da chiedere ad un campionato anonimo e povero di emozioni.
Sulla carta i Viola sono spacciati, ma, come insegna il calcio, sono proprio queste partite che possono diventare “l'eccezione che conferma la regola”.

Prima del fischio d'inizio i ragazzi di Buso ricevono il giusto tributo dal pubblico del Franchi, facendo un giro di campo mostrando la Coppa Italia di categoria che hanno vinto nella doppia finale contro la Roma.


Ecco le formazioni ufficiali dirette dal Signor Morganti di Ascoli Piceno.

Fiorentina: Boruc, Comotto, Gamberini, Natali, Pasqual; Donadel, Montolivo(C), Vargas; Santana, Ljajic; Gilardino. A disp: Neto, Kroldrup, Babacar, D'Agostino, Cerci, Camporese, Behrami. All: Mihajlovic.


Milan: Abbiati; Abate, Yepes, Thiago Silva, Zambrotta; Flamini, Van Bommel, Seedorf(C); Boateng; Ibrahimovic, Pato. A disp: Amelia, Gattuso, Papastarhopulos, Oddo, Emanuelson, Robinho, Antonini. All: Allegri.


Il tifo al fischio d'inizio è caldissimo, stona solo il vuoto nel parterre dei Non Tesserati. La prima occasione è con un sinistro di Seedorf che impegna seriamente Boruc al secondo minuto. Al quinto prova Santana a bucare Abbiati con una semirovesciata, ma da posizione troppo decentrata, lo stesso, poco dopo, si libera con una giocata di fino della marcatura e scodella un cross pericolosissimo in area, ma i compagni non sono pronti alla facile deviazione: partita piacevole con continui rovesciamenti di fronte. Al settimo Seedorf scatta sul filo del fuorigioco, su assist di Pato e batte imparabilmente Boruc. Tre minuti dopo il Milan si ripresenta solo davanti al polacco ma il numero 84 riesce a chiudere su Pato. Al quindicesimo, la differenza di tasso tecnico delle due squadre risulta già evidente, si lascia all'immaginazione del lettore supporre da che parte penda la bilancia...al diciottesimo Ljajic s'invola sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro che impegna Abbiati che devia in angolo. Purtroppo l'arbitro Morganti ci mette del suo, anche se non ce ne è bisogno: giallo molto discutibile per Donadel, mentre per i componenti dell'altra squadra non vale lo stesso metro di giudizio. Al 24° i Viola tentano uno schema su punizione con esito ridicolo.
Seedorf con la palla al piede orchestra trame offensive molto interessanti (specialmente per i supporter rossoneri) al minuto ventotto ci prova Zambrotta con un tiro dal limite, ma il portiere devia in angolo. Intanto in una tribuna stracolma di sostenitori del Milan, si accendono diverbi, sedati solo dall'intervento degli steward. Al trentaquattresimo, il solito Pato, calcia centralmente dai sedici metri. La Fiorentina non è affatto compatta, ci sono troppi metri tra i vari reparti, cosicché la squadra di Allegri ha gioco facile nel fermare le azioni offensive Viola.
Allo scadere Pato aumenta il bottino: contropiede e facile appoggio in rete. Partita virtualmente chiusa, ma non per Santana che continua ad impegnarsi come se il passivo fosse inferiore.
Visto il primo tempo, nel secondo si spera che la Fiorentina limiti i danni.


Inizia il secondo tempo con Mihajlovic che manda in campo la Pantera Nera dagli Occhi Buoni: Khouma El Babacar! Ljajic esce per far posto al senegalese. Il panterone si dimostra egoista, però, al secondo minuto può servire Gilardino su una ripartenza, ma invece conclude verso la porta con un tiro strozzato che esce a lato. Malgrado il passivo, la Fiesole continua a sostenere la squadra, al quinto Gilardino rimprovera Khouma per non averlo servito con prontezza. Al minuto sette Ibrahimovic si divora il gol del tre a zero, solo davanti a Boruc cerca il palo lungo, ma la palla esce, stesso esito due minuti dopo, ma stavolta era più difficile trovare la porta. Al minuto undici Natali lascia il campo per Kroldrup, dopo cinquanta secondi fallo su Montolivo ai ventidue metri, Vargas calcia la punizione, ma i compagni non riescono ad indirizzare la sfera verso la porta. Il solito Mario Alberto Santana si distingue per impegno e visione di gioco: commovente, ma la parola riconoscenza non fa parte del vocabolario della Società...Al sedicesimo Vargas crede di essere al Sei Nazioni e calcia il pallone alle stelle. Al minuto diciannove tocca a Montolivo il tiro da fuori area, l'esito è più decoroso, ma il missile non fa centro, nel frattempo esce Donadel ed entra Behrami.
Spettatori totali della serata: 32.677 e, come previsto, record d'incasso (914.918€). Minuto ventitré: cross di MAS (Mario Alberto Santana) per Gilardino che, contrastato, non riesce a fare centro con un colpo di testa. Tiro di Ibrahimovic al minuto 24 da fuori area che il portiere blocca alla sua sinistra. Al minuto venticinque l'arbitro nega un rigore che sembra netto per un fallo su Comotto, il pubblico è imbestialito ed in tribuna vengono lanciate offese contro i dirigenti rossoneri. Al trentesimo Morganti estrae il giallo per Santana, mentre un minuto prima era toccato a Gilardino (per proteste). Al trentunesimo tocca a Ibrahimovic prendere il giallo: Habemus Papam!
Trentaquattresimo minuto: Vargas raccoglie una respinta di Abbiati e da fuori area sfonda la rete.
Si spera in dieci minuti di fuoco, tanto perdere per tre a uno o due a uno è lo stesso: avanti Viola! Il peruviano mette un cross che fa la barba all'incrocio: peccato!
Montolivo al quarantesimo tenta di pescare il jolly da fuori area ma pesca un cavedano (manco buono per la frittura, sigh). Al quarantunesimo Ibrahimovic si fa buttare fuori ed esce sotto una salva di fischi, mentre la Fiesole intona un coro che sottolinea le sue origini...
Il Milan si difende, e i Viola tentano l'ultimo assalto nei quattro minuti di recupero, ma la fortuna non assiste i Gigliati. Finale 1 a 2.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]