firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Stazione SMN

Aggressioni e rapine a transessuali: senegalese arrestato a Firenze

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

È accusato di aver compiuto almeno quattro rapine in diverse località del Centro Italia ai danni di transessuali. Personale operativo del commissariato Lido di Roma, coordinato dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma - Gruppo reati gravi contro il patrimonio, ha arrestato un senegalese di 22 anni nei pressi della stazione fiorentina di Santa Maria Novella in esecuzione di un'ordinanza di misura cautelare richiesta dal pm di Roma per rapina e lesioni personali. Le indagini sono partite, nel settembre del 2019, dalla denuncia di un transessuale di origine colombiana, che dopo un rapporto sessuale è stato rapinato e ferito con violenti pugni all'interno di un appartamento nella zona di Acilia, in via di Macchia Saponara. Nell'aggressione la vittima aveva riportato serie ferite con vari giorni di prognosi. Gli investigatori del commissariato di Ostia sono riusciti successivamente ad identificare altri transessuali che erano state vittime del senegalese. Il modus operandi era sempre lo stesso: una falsa trattativa telefonica, l'impiego della violenza per sottomettere le vittime, tutte transgender, la sottrazione del denaro, adducendo come giustificazione una sorta di risarcimento per non aver usufruito di una prestazione con una persona di sesso femminile. L'operazione, finalizzata a rintracciare l'autore delle rapine, è avvenuta in collaborazione con i vari uffici di polizia sul territorio nazionale, in particolare la squadra mobile e la Polfer di Firenze, che hanno contribuito a individuarlo.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]