firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Il programma degli eventi

Dal jazz alla bossa nova: la settimana live di Anconella Garden

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Dal jazz ai ritmi brasiliani, per sentirsi un po’ in vacanza anche nel bel mezzo della città (e della settimana). Ogni sera Anconella Garden, lo spazio estivo all’interno del parco di Firenze Sud, prevede un programma diverso, dalle 17 fino a tarda sera. Dal lunedì al mercoledì le serate sono dedicate a scambio libri, letture, yoga sul prato e mostre d’arte all’aperto, mentre dal giovedì alla domenica il parco diventa un jazz club sotto le stelle, con due set dalle 19.30 e dalle 21.30. Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.

 

Giovedì 9 luglio appuntamento con Lounge Jazz Time con Renato Cantini alla tromba e Fabrizio Fuochi alle tastiere: paesaggi sonori con riletture standard, brani originali, timbriche evocative al tramonto. Dopo aver studiato al Conservatorio di Livorno, Renato Cantini si è specializzato nei seminari di Siena Jazz, con musicisti come Marco Tamburini e Paolo Fresu. Ha studiato privatamente improvvisazione e armonia con Nico Gori, per poi lavorare come produttore e compositore di colonne sonore per Rai e Mediaset. E’ anche un tecnico qualificato in musicoterapia ed è stato recentemente invitato dalle Università di Tokyo e Osaka come relatore per un ciclo di seminari dedicati al tema della musica e dell’inclusione giovanile.

 

Venerdì 10 luglio sul palco di Anconella Garden saliranno Roberto Andreucci, con il suo piano elettrico Fender Rhodes, e Leonardo Baggiani, al basso elettrico, per rivisitare alcune perle della musica rock internazionale. Innamorato di tutta la musica, con una predilezione per jazz, blues, funk, reggae, r&b, rap, hip hop ed elettronica, Roberto Andreucci comincia a suonare a 8 anni sul piano di casa per poi approdare al piano elettrico. Nel 1998 ha fondato una etichetta, la Few Notes Records, con l’intenzione di autoprodurre la propria musica e l’idea che “le idee, le note e le dita debbano rimanere sempre libere”.

 

Sabato 11 luglio sarà la volta del Lorenzo Baldini Organ Trio, con Manrico Seghi all’organo e Flavio Cirri alla batteria. Lorenzo Baldini inizia a suonare a 11 anni grazie alla banda del suo paese per poi studiare prima musica classica e poi jazz, fino a perfezionarsi con workshop di Mirco Guerrini, Nico Gori e artisti internazionali. Spazia dal jazz al funk, dalla musica balcanica a quella tropicale: attualmente è impegnato nel gruppo di jazz-rock Nuddu e in quello di musica tropicale Pops!.

 

Domenica 12 luglio chiude la settimana l’omaggio al Brasile di Fora da Ordem, con la voce di Claudia Valastro, Gionni Dall’Orto, voce e chitarra, Jeppe Catalano allo djembè, Adriano Saldarelli, rebolo tamborim reco-reco, Dror Briskin, pandeiro. In programma una serata di musica brasiliana, tra pop, tropicalismo e bossa nova. “Fora da ordem” in brasiliano significa “fuori dai canoni”, come la proposta da questa formazione di “immigrati della musica”, forte di un repertorio immenso e multiforme.

 

A curare la programmazione culturale per tutta la stagione estiva è il festival Diramazioni, che ha attivato una serie di prolifiche collaborazioni con le associazioni attive nel quartiere. Nato nel 2000 come festival itinerante, pensato per gli spazi pubblici fiorentini da artisti, studenti e associazioni riunite, dal 2008 Diramazioni, a cura dell’associazione culturale Cambiamusica! Firenze, ha trovato una casa base nel Parco dell’Anconella, grazie alla collaborazione con l’Estate Fiorentina.

 

Ogni sera è inoltre possibile fare una sosta all’Anconella Garden per gustare una merenda, un aperitivo, una cena o un drink in mezzo al verde. Tante le novità sul menu per la stagione 2020, dal Karaage (gustoso streetfood giapponese a base di pollo), al panin cu u’ purp (panino con polpo fritto, ricotta, cicorino tostato, miele di fichi), fino ai tacos alla messicana. Restano i best seller delle passate stagioni, a partire da pizza, calzoni, covaccini e alternative veg per tutte le tasche. Prevista anche una proposta di finger food in monoporzione, a base di verdure di stagione da gustare in chiave aperitivo, a partire dalle 19.

 

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]