firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Ambiente

Puliamo il Mondo 2011, il protagonista è l'Arno

Attesa per l'iniziativa della Provincia
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Occhi puntati sull'Arno, per l'edizione 2011 di Puliamo il Mondo. Dal Casentino a Firenze, al Valdarno inferiore i volontari di Legambiente, insieme alla ricostituita Associazione per l'Arno, ripuliranno le sponde del fiume dai rifiuti e dal degrado. La difesa dei piccoli comuni e delle realtà territoriali (duramente colpite dai tagli contenuti nella Manovra Finanziaria) sarà il tema centrale di Puliamo il Mondo 2011, edizione italiana di Clean Up The World, giunta alla sua diciannovesima edizione che quest'anno occuperà i giorni del 16-17-18 settembre. I numeri: in Toscana sono 41 i comuni sotto i 5000 abitanti che hanno aderito all’iniziativa. In totale 161 comuni partecipanti, il 56% dei 287 comuni toscani. «Tenere pulito il mondo e difendere i piccoli comuni sono due facce della stessa medaglia – dichiara Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana. In entrambi i casi si difendono quelle nicchie di vita e di bellezza, come i fiumi e i piccoli borghi di Toscana, che come in un mosaico rendono questo territorio tra i più suggestivi e visitati al mondo. Ma ricordiamoci che, per il problema dei rifiuti, la prima cosa da fare è produrne di meno e sviluppare un'efficiente filiera del riciclo, dalla differenziata alla messa in opera degli impianti necessari». I dati e i numeri toscani dell'edizione 2011 di Puliamo il Mondo sono stati presentati alla stampa stamane nel corso di una conferenza, presso la Provincia di Firenze alla presenza di Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana, Renzo Crescioli, assessore provinciale all'Ambiente e presidente dell'Associazione per l'Arno, Luciano Rossetti, direttore sez. soci Unicoop Firenze e il vicepresidente di U.R.B.A.T. Marco Bottino.

 

"La collaborazione tra Legambiente e l'Associazione per l'Arno – sottolinea l’Assessore provinciale all’Ambiente e Presidente dell’Associazione dell’Arno, Renzo Crescioli - in occasione dell'edizione 2011 di Puliamo il Mondo è un altro passo in direzione del riavvicinamento di un pezzo prezioso del territorio, come i corsi d'acqua, alle nostre comunità. Per questo è importante proprio riuscire a coordinare e collegare tutti coloro che agiscono nella difesa del territorio. Troppo spesso nel passato le aree fluviali sono state lasciate abbandonate al degrado; portarvi Puliamo il Mondo significa innanzitutto lanciare un messaggio: la riqualificazione delle sponde dei nostri fiumi passa da un impegno congiunto di istituzioni, associazionismo e cittadini" Venerdì 16 settembre a Firenze, in occasione della manifestazione Expo Rurale 2011 promossa dalla Regione Toscana, i volontari di Legambiente si ritroveranno alle ore 10 al piazzale Kennedy insieme alle sezioni soci Coop, all'Associazione per l'Arno, Arci, Uisp, U.R.B.A.T. (consorzi di bonifica), Coldiretti e i titolari e dipendenti dell'azienda K.P.M. Parteciperanno anche i ragazzi delle scuole per ripulire le sponde del fiume e l'interno del parco delle Cascine. L'iniziativa è l'anteprima della grande manifestazione congiunta Puliamo il Mondo – Angeli del Bello, che avrà luogo il 24 settembre in vari luoghi dell’Arno. Nel 2011 la Toscana è tra le protagoniste di Puliamo il Mondo con 161 comuni su 287 (oltre alla partecipazione di 150 scuole), un record di adesioni che anche quest'anno posizionano la nostra regione tra le prime in Italia. Saranno infatti rese a nuovo e passate al setaccio ben 350 aree disseminate in tutto il territorio regionale.

 

Una campagna di pulizia e di educazione alla sostenibilità che prevede la partecipazione di 80 mila volontari e che comunica la necessità di riappropriarsi del proprio territorio e di salvaguardare le tipicità e le eccellenze dei piccoli borghi, formalmente mantenuti in vita con le ultime modifiche alla Finanziaria, ma in realtà svuotati di ogni funzione. Anche quest'anno Firenze (con 36 comuni su 44, 82%) e Prato (7 comuni su 7, 100%) si confermano province capofila. Ampia la partecipazione all'edizione 2011 di Puliamo il Mondo anche nella province di Livorno (70%, 14 comuni su 20) e Lucca (57%, 20 comuni su 35). Seguono le province di Grosseto (16 comuni su 28, 54%), Arezzo (49%, 19 comuni su 39), Siena (47%, 18 comuni su 36), Pisa (21 comuni su 39, 46%) e Pistoia (9 comuni su 22, 41%). Molto ridotta, invece, la partecipazione della provincia di Massa Carrara, dove solo un comune su 17 (6%) ha dichiarato la sua adesione. Lo specchio della situazione complessiva mostra un totale di 161 comuni su 287, per una percentuale del 56%.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]