firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
27 novembre

Firenze Marathon: mancano 68 giorni alla partenza. Le ultimissime

Iniziato il conto alla rovescia. Partita la "macchina" dei volontari
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

È ormai vero e proprio countdown per la XXVIII edizione della Firenze Marathon. Mancano meno di 70 giorni all’evento sportivo che più coinvolge la città di Firenze e la macchina organizzativa sta già scaldando i motori. Il Comitato organizzatore diretto da Giancarlo Romiti, insieme a numerosi volontari, proprio in questi giorni si è ritrovato per ricevere, sistemare e ordinare nei magazzini i 12mila teli termici che saranno distribuiti, come da prassi, ai concorrenti per mantenere calda la temperatura prima del via: tanti se ne aspettano domenica 27 novembre che cercheranno di coprire la distanza di 42 km e 195 metri nella città più suggestiva del mondo fino all’arrivo in Piazza Santa Croce. Si è già riunito, coordinato da Gigi Soriani, anche il gruppo dei responsabili dei volontari lungo il percorso che ha preso visione delle nuove esigenze determinate dalla nuova partenza in Lungarno Pecori Giraldi e dalla prima parte del percorso modificata all’interno del parco delle Cascine. Il mondo del volontariato e la Firenze Marathon sono, peraltro, un binomio ormai collaudato che, insieme, uniscono le rispettive forze per dare vita ad una giornata di sport da vivere con i cittadini, con gli sportivi e i turisti. E per rendere al meglio la manifestazione, il comitato organizzatore e migliaia di volontari sono già al lavoro a pieno ritmo ormai da mesi. Ai primi di ottobre, poi, a Firenze saranno presenti i misuratori della Commissione internazionale che verificheranno il nuovo tracciato al millimetro per poi dare il via libera per l’omologazione. Nel frattempo, il gruppo organizzatore della Firenze Marathon, con oltre 300 volontari, si appresta a dare il proprio contributo dal punto di vista tecnico per lo svolgimento della manifestazione benefica Corri La Vita che pervaderà le strade di Firenze domenica prossima 25 settembre con partenza e arrivo in Piazza della Signoria.

 

NUOVO PERCORSO La maratona di Firenze diventa ancora più tecnica e spettacolare. La grande novità, che cambierà completamente il volto alla gara nell’edizione 2011, riguarda la zona di partenza che è prevista dal Lungarno Pecori Giraldi, nell’ampio slargo antistante la caserma dei Carabinieri e non più, come avveniva negli ultimi anni, dal piazzale Michelangelo. Poi via, per 42 chilometri e 195 metri da correre tutti d’un fiato, lasciandosi affascinare dalla magia di strade, piazze e monumenti senza tempo. Un percorso che sembra una cartolina da spedire agli amici e che diventa punto di ritrovo e d’incontro fra persone, razze e culture diverse, unite dal linguaggio universale di un grande evento sportivo. La scelta del Comitato organizzatore, che ha studiato la novità a lungo con i tecnici del Comune di Firenze, è dovuta a molteplici fattori con due importanti vantaggi tra gli altri: quello di evitare il dislivello altimetrico non consentito, permettendo lo svolgimento di una maratona tutta in pianura altamente tecnica, e quello di semplificare la logistica. La maratona di Firenze, quindi, dopo questa variante si presenterà con un appeal ancora maggiore, perché sarà una gara che si svolgerà praticamente “ad anello” e tutta in pianura con partenza e arrivo vicinissimi ed entrambi nel cuore di una delle città più belle del mondo, a pochi passi dalle più importanti opere d’arte e bellezze monumentali. La gara si dipanerà in modo da essere molto più agevole dal punto di vista tecnico per tutti i complessivi 42 chilometri e 195 metri, senza imbuti o strettoie nelle fasi iniziali della gara, quando il plotone è ancora folto. È quindi evitato il tortuoso “toboga” del viale dei Colli: i maratoneti si immetteranno subito sugli ampi viali di circonvallazione, per poi lasciarli presto alle spalle e avviarsi verso le Cascine, prima di attraversare il centro storico e l’area sportiva di campo di Marte per dirigersi verso il trionfale arrivo in piazza Santa Croce. Il percorso complessivo, peraltro, a parte questa variante, resterà sostanzialmente invariato nel suo sviluppo ormai collaudato e la differenza persa in partenza di circa un paio di chilometri sarà compensata allungando il tracciato prima dell’uscita dal parco delle Cascine.

 


Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]