firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
la morte di Fulvio Dolfi

Omicidio via Rocca Tedalda, attesa per l'autopsia. Testimone ascoltata dalla Mobile

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Resta avvolta nel mistero la morte di Fulvio Dolfi, il 62enne ucciso in via Rocca Tedalda a Firenze e ritrovato cadavere giovedì scorso, e le indagini della Squadra Mobile e della Omicidi non escludono nessuna pista.

 

E' attesa per oggi l'autopsia sul corpo dell'uomo che dovrà fare chiarezza sulla data e ora della morte, valutazione che si è resa, al momento, più complicata anche per le temperature esterne di questi giorni. 

 

L'uomo, secondo i primi riscontri medico legali, è stato assassinato con decine di coltellate tra collo e addome, e secondo una prima ricostruzione ci sarebbe stata una lite anche nella camera da letto, culminata poi nella feroce aggressione che si è consumata con l'omicidio.

 

L'arma del delitto che non è ancora stata trovata, è certamente un coltello non seghettato. Al vaglio degli inquirenti, coordinati dal pm Fabio Di Vizio, c'è anche l'analisi del telefonino e dei reperti della polizia scientifica, che per ore ha esaminato la scena del crimine. Secondo quanto appreso, all'esame degli inquirenti ci sarebbero anche le immagini delle videocamere di sorveglianza. 

 

Intanto gli investigatori, dopo aver sentito amici e conoscenti dell'uomo, stamani ascolteranno la testimonianza di una donna, residente nel palazzo adiacente a quello di Dolfi, che ha raccontato al Tg3 Toscana di aver udito nei giorni precedenti, "lunedì o martedì", una forte lite notturna tra due persone nel parcheggio sottostante. Da capire, però, se può esserci un collegamento con l'omicidio. Altri condomini hanno riferito di aver visto Dolfi per l'ultima volta tra sabato e domenica. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]