firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Bagno a Ripoli

L'Unicef incontra gli studenti per parlare di ricerca e prevenzione

L'iniziativa organizzata dall'associazione benefica e dal Comune di Bagno a Ripoli
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Mercoledì 8 giugno alle ore 12 presso la sala consilare “G. Falcone e P. Borsellino” il Comune di Bagno a Ripoli insieme ad Unicef  organizza un'iniziativa dal titolo “Ricerca, Prevenzione, Territorio”, alla presenza del Sindaco Luciano Bartolini, dell'Assessore alle Politiche Educative, Formative, della Salute e Abitative Rita Guidetti, di un rappresentante dell'Unicef provinciale e di alcune classi delle scuole del territorio. Il Sindaco Bartolini, dal dicembre scorso, è stato nominato “Difensore Ideale dei bambini”, e in tale veste l'impegno è quello di farsi garante dell'applicazione della Convenzione e di promuovere periodicamente iniziative finalizzate alla realizzazione di una città più "a misura di bambino". Tra queste rientra appunto l'evento di mercoledì prossimo, incentrato principalmente su nuove modalità di assistenza sanitaria a favore dei giovani pazienti che per vari motivi non possono uscire di casa per effettuare i necessari esami diagnostici. A tal fine la Ditta Menarini Diagnostics, azienda di Bagno a Ripoli all'avanguardia nazionale nel campo della ricerca medica, ha realizzato, per conto dell'Ospedale Pediatrico “Giannina Gaslini” di Genova, un mezzo mobile attrezzato per l'esecuzione di test diagnostici di primo livello, quali emocromo, glicemia, parametri epatici, direttamente a casa dei giovani pazienti, accertandosi nel corso della visita del loro stato di salute ed adeguando immediatamente la terapia in base ai risultati dei test diagnostici. tutto nell’ambito di un sistema sicuro e validato, grazie alla dotazione software M-NetCare 2.0, in grado di trasmettere mediante un collegamento UMTS in tempo reale al laboratorio centrale della struttura ospedaliera i risultati delle analisi, oltre ad una serie di parametri necessari per certificare il corretto utilizzo della strumentazione diagnostica utilizzata. L'automezzo rappresenta il primo valido esempio d'innovazione tecnologica in grado di fornire risposte rapide e flessibili in vari contesti di emergenza territoriale. Tale mezzo verrà consegnato simbolicamente durante l'iniziativa di mercoledì, alla presenza, tra gli altri, di alcuni rappresentanti dell'importante ospedale genovese. “L'amministrazione comunale, dichiara il Sindaco Luciano Bartolini, “è stata ben lieta di accogliere l'input offertole dalla Ditta Menarini, da sempre all'avanguardia nel campo dell'innovazione tecnologica sanitaria, organizzando questo evento che coinvolge potenzialmente tutto il nostro territorio, dalle strutture ospedaliere ai medici pediatri, dagli istituti scolastici alle associazioni di volontariato. Tutto ciò in base all'impegno assunto qualche mese fa, quando fui nominato dall'Unicef provinciale 'Difensore ideale dei bambini', come altri miei colleghi, creando i pressupposti per una società migliore, più 'a misura di bambino', appunto. La giornata di mercoledì serve a questo, ad offrire i presupposti necessari affinché i nostri giovani pazienti possano godere di quei servizi che, in specifiche condizioni di difficoltà, non devono assolutamente venire meno. Per questo auspico che al più presto anche le strutture ospedaliere dell'area fiorentina possano fornirsi di simili innovazioni tecnologiche, capaci di migliorare sensibilmente le condizioni di vita non solo dei bambini, ma dei pazienti tutti”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]