firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Coverciano - Ritiro Azzurro

Prandelli: "Due partite per dimostrare continuità"

"Nel Napoli di oggi rivedo la mia Fiorentina, sta lavorando per poter competere nella lotta allo scudetto"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Ecco le principali dichiarazioni del CT Azzurro Cesare Prandelli, a margine del raduno di oggi della Nazionale a Coverciano, in vista degli incontri di qualificazione ad Euro 2012 con Serbia e Irlanda del Nord. La Nazionale si è già qualificata con due turni d'anticipo, quindi Mister Prandelli potrà sperimentare senza ansie nuove soluzioni tattiche.

 

“Abbiamo due partite ufficiali e le voglio giocare al meglio dando continuità alle ultime gare, quindi non cambierò l'assetto degli ultimi incontri, nell'ultimo periodo è il centrocampo che può dare continuità tecnica al progetto. Mi aspetto passi in avanti nella mentalità – dichiara – con queste partite potremmo verificare se ci saranno progressi rispetto al passato”.

“La Juve di ieri sera? - Ho visto i bianconeri molto determinati, ha fatto la partita per tutta la gara, Chiellini è un giocatore duttile e può ricoprire anche il ruolo che svolge nei bianconeri”.

“De Rossi? - In fase di costruzione si sta comportando molto bene”.

“Pepe sta facendo bene e lo tengo sott'occhio. Cerci ed altri esterni devono dimostrare continuità”.

“Marchisio? - Sicuramente queste partite possono dare la possibilità di maturazione, Marchisio ha corsa e capacità di attaccare gli spazi senza palla”.

“Gli stage della Nazionale? - La proposta è sul tavolo e deve essere valutata, ma sono fiducioso”.

“La partita di venerdì con la Serbia dovrà servire per la prestazione, il risultato è secondario. Osvaldo è uno degli attaccanti atipici che offre il campionato italiano, è un giocatore da seguire. Balotelli e il gol? - Speriamo arrivi presto”.

“La coppia Cassano – Balotelli? - Non ho ancora pensato alla formazione, devo vedere le condizioni non solo fisiche degli atleti”.

“L'ambiente di Belgrado? Non ho paura, c'è curiosità di cercare di capire che partita andremo ad affrontare con una squadra che per forza di cose è costretta a vincere e vedremo se l'Italia sarà capace di capire questo impatto”.

“La Juve? - Squadra e tifosi sono uniti da un progetto, da un unico fine e questa è una cosa positiva ai fini dei risultati”.

“Il punto sul campionato? - Penso che le coppe europee generano grandi pressioni e bisogna farsi trovare organizzati. In questo inizio di Serie A si vedono molte squadre che ricercano una fisionomia di gioco e questo è un segnale positivo”.

“I cambi di modulo? - Non ho molto tempo a disposizione e quindi, soprattutto in difesa, devo proseguire con lo stesso modulo difensivo. La partita con la Serbia, viste le motivazioni degli avversari, varrà come banco di prova per abituarsi alla pressione della prima gara dell'Europeo”.

“Portare la propria esperienza vissuta sul campo in panchina – riferendosi a Conte – si trasforma in un'alchimia magica dove basta essere se stessi per avere riscontri positivi, ovviamente si deve anche essere persone capaci”.

“La Fiorentina? - è una squadra più forte rispetto agli ultimi anni, ha mantenuto gli uomini più talentuosi e si è rafforzata col mercato estivo”.

"Oggi - prosegue - intensità e ritmo sono fondamentali per ottenere i risultati, se non corri non arrivano".

"Nel Napoli di oggi rivedo la mia Fiorentina, sta lavorando in un progetto per poter competere nella lotta allo scudetto".

"Nel calcio non esiste un modulo perfetto - continua - se avessimo tempo lavoreremo su più schieramenti tattici, adesso penso di mantenere la difesa a 4, in futuro potremo rivedere il modulo del centrocampo".

“Lo scorso anno non mi aspettavo di arrivare a questo punto ed essere oltre tutte le previsioni, siamo orgoliosi di quello che abbiamo fatto, ma ancora non siamo a nulla”.

“Una prima punta di peso? - Quando si parla di attaccanti moderni non puoi focalizzarti sul centravanti, l”attaccante moderno deve avere qualità, resistenza e partecipare alla fase difensiva, non sono rigido dal punto di vista del modulo, ma ho la necessita di avere attaccanti con queste caratteristiche”.

"Agli europei dovremo arrivare pronti anche come gruppo - conclude - sceglierò tra 30, 35 giocatori che sto tenendo d'occhio".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]