firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Tre mesi di attesa per visita oculistica

Il Meyer replica a Mugnai: il primo screening si può effettuare altrove

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'Azienda ospedaliero-universitaria (Aou) Meyer di Firenze «sulla base delle indicazioni regionali del Piano Sanitario e in ossequio all'appropriatezza nell'utilizzo delle risorse, ha il compito di concentrare le prestazioni di 2° livello, come risposta di elevata specializzazione all'inquadramento diagnostico normalmente svolto dalle strutture territoriali di 1° livello.

Così avviene anche per il servizio di Oftalmologia pediatrica. Quindi di fronte a un sospetto caso di ambliopia il primo screening è già effettuabile presso le strutture territoriali, competenti non solo ad effettuare la diagnosi ma di indirizzare alla struttura di 2° livello, qual è appunto l'Aou Meyer, i casi che per patologia necessitano di un intervento di alta specialità». Così, con un comunicato, l'Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer di Firenze risponde al caso della neonata in lista di attesa per visita oculistica, sollevato dal consigliere regionale Stefano Mugnai (Pdl), vicepresidente della Commissione sanità dell'Assemblea toscana. Mugnai aveva denunciato nei giorni scorsi il caso di una neonata di tre mesi appena che per essere visitata agli occhi al Meyer per sospetta ambliopia avrebbe dovuto attenderne addirittura dieci. da oggi fino al luglio 2012. «Per i casi valutati come urgenti, in accordo con i pediatri di libera scelta e gli specialisti del territorio, l'Aou Meyer - si legge nel comunicato di replica a Mugnai - ha già realizzato un percorso diretto che garantisce visite urgenti entro le 72 ore. Nonostante l'Aou Meyer fornisca prestazioni di 2° livello, proprio per venire incontro alle esigenze del territorio, il servizio di Oftalmologia pediatrica già nell'anno in corso ha incrementato la risposta, aprendo 4 sedute di ambulatorio alla settimana per le prime visite». «Negli ultimi anni l'Oftalmologia pediatrica ha visto inoltre un potenziamento di organico ora formato da 5 oftalmologi a fronte di un costante aumento delle visite complessive: basti pensare che nel 2010 le prestazioni sono aumentate del 9% rispetto l'anno precedente e del 500% negli ultimi 7 anni», conclude il Meyer.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]