firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Nuova frecciata del DG gigliato a Palazzo Vecchio

Nuovo stadio, Barone incontra il Sindaco di Campi. Venerdì manifestazione dei tifosi viola

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Ieri il DG della Fiorentina Barone si è recato personalmente presso il Comune di Campi Bisenzio per presentare “la lettera di manifestazione* per tutto quello che occorre per costruire lo stadio a Campi, dove abbiamo opzionato il terreno”.

Un passo concreto che chiude definitivamente la valutazione di soluzioni alternative a Firenze? Il braccio destro di Commisso lascia la porta socchiusa sulla possibilità di intervenire sul Franchi: “Al momento siamo qui per Campi – ha detto Barone - per il Franchi servono le cose dette da Commisso settimana scorsa (superare i vincoli sul monumento di Nervi, ndr), è un passo difficile, vediamo quello che succede. Ma il nostro progetto qui è molto reale”.

“È passato un anno (dall'arrivo di Commisso a Firenze, ndr), i progetti devono essere reali e il popolo viola non deve essere preso in giro – ha detto Barone – siamo qui per questo progetto e per lo stadio qui a Campi”. Se non chiude definitivamente le porte ad altre ipotesi, Barone mette un'altra peitra tombale sull'opzione Mercafir, messa sul piatto dal Comune di Firenze e che vede un bando in essere per l'alienazione da parte della Pubblica Amministrazione dei terreni di Novoli: “Abbiamo perso un anno perché il progetto della Mercafir – ha detto Barone – non era un progetto reale”.

 

Dopo la visita di Barone anche il Sindaco di Campi Emiliano Fossi ha parlato con i giornalisti presenti. “È una conseguenza dell'ultimo incontro – ha detto Fossi dopo aver ricevuto la lettera della Fiorentina – avevamo individuato l'iter amministrativo che seguiva quel fatto importante che è stato l'opzione di acquisto dei terreni a Campi (dalla famiglia Casini, proprietaria di circa 36 ettari nel comune amministrato da Fossi, ndr), oggi è l'avvio dell'iter amministrativo”. Un percorso avviato dunque? “Oggi era importante avere il primo dato ufficiale – ha spiegato Fossi – la manifestazione di interesse della Fiorentina nei confronti dell'Amministrazione. Questo atto doveva avvenire dopo che i privati avevano definito l'opzione di acquisto sui terreni. I tempi li appureremo strada facendo. Ora il Comune ha il punto di partenza per iniziare a lavorare in maniera chiara, trasparente e quindi con i vari soggetti interessati in questo percorso che si avvia e ci vedrà impegnati nei prossimi mesi”. Se sono soddisfatto e più sicuro? “Rimango realista – ha risposto Fossi – si va avanti passo passo coi piedi di piombo, ma sono passi importanti che spero portino a quello che la Fiorentina vuole”.

 

Mentre il Consiglio comunale campigiano si riuniva per adottare il Piano Strutturale che, tra l'altro, prevede la destinazione ad area sportiva su parte dei terreni opzionati dalla Società viola, nel pomeriggio i tifosi annunciavano per venerdì prossimo una manifestazione per mandare "un primo chiaro segnale" per dire che vogliono che si arrivi a una decisione sullo stadio. "Per l'ennesima volta - è scritto nella nota - dobbiamo assistere allo stesso film già visto e rivisto. Il solito teatrino fatto da chi dichiara lo stadio un 'monumento' intoccabile a tal punto da lasciarlo crollare in testa ai tifosi e da chi, a parte roboanti proclami, sa solo cambiare idea in base a dove tira il vento….. E nel frattempo assistiamo alla svendita di pezzi di storia della nostra città a squali della finanza per costruirci fantomatici resort che certo non portano benefici a Firenze e alla sua gente. E a rimetterci sono proprio le persone, coloro che amano la Fiorentina ma non solo, anche chi ama la città stessa. Adesso Basta. Ci siamo rotti". A partire dalle 19 tifosi si ritroveranno a Ponte a Greve e poi da lì sfileranno con auto e motorini per le principali vie di Firenze.

 

*Ricordiamo agli attenti lettori de Il Sito di Firenze che la “manifestazione di interesse” è una procedura con la quale un soggetto esprime la volontà di partecipare ad una gara per l'aggiudicazione di un determinato progetto.

 

 

D.M.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]