firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Renzi e il nuovo Centro di Firenze

"Operazione decoro": la parola ai commercianti di San Pierino

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Negli scorsi giorni, il Sindaco di Firenze Matteo Renzi, dopo aver messo all'indice gli Internet point e i Money transfer, ha dichiarato guerra a Kebab e tutti quegli esercizi che non somministrano cibo di qualità, questo per migliorare la vivibilità del Centro sia sotto il profilo del decoro, sia del degrado che conseguentemente genera episodi di cronaca nera. Stando agli ultimi eventi, infatti, è indiscutibile che nei pressi di tali attività, a causa degli orari “molto elastici” delle suddette, si verificano spesso avvenimenti come risse e disturbo della quiete pubblica.

 Abbiamo chiesto ai commercianti della zona di Piazza San Pier Maggiore (conosciuta come “San Pierino”) un luogo che negli scorsi anni era sconsigliabile frequentare già dal tardo pomeriggio, cosa ne pensano dell'iniziativa del Primo Cittadino.

“Di Kebab ce ne sono davvero troppi – afferma il titolare dell'Osteria Antico Noè – così come negozi che vendono sciarpe e bigiotteria, certo il mercato è libero, ma ci manca solo che ne aprano uno sul Ponte Vecchio. Prima che rifacessero la piazza, si metteva i tavolini fuori dal locale per rendere più vivo il posto, invece che ringraziarci, però, i vigili ci multavano; adesso abbiamo tutti i permessi e qui sotto è un altro vivere”.

Ognuno è libero di aprire l'attività che vuole – sostiene il titolare di Mastrociliegia, sito in Piazza San Pier maggiore – fondamentale, però, è il rispetto delle regole, cosa che chi gestisce certe attività viola sistematicamente, malgrado la licenza di esercizio preveda di sottostare a precise leggi. Non è possibile che si continui a vendere alcol fino a notte fonda: coloro che consumano alle tre di notte bevande alcoliche creano sistematicamente problemi, ogni mattina, qui in zona, in terra c'è più vetro che dentro le campane per la raccolta differenziata. Lo ripeto ci vorrebbero solo norme rigide e severe sanzioni per chi le viola, ma ognuno è libero di fare l'attività imprenditoriale che preferisce”.

Tutti gli intervistati, come il detentore della gelateria Serafino di Piazza Salvemini, riconoscono che da quando è stata ristrutturata Piazza San Pier Maggiore la situazione è decisamente migliorata. Certo ci sono ancora balordi che girano in zona, ma la nuova illuminazione ed il rifacimento della piazza attirano più persone nei locali che rimangono aperti la sera e di conseguenza l'incuria è più sotto controllo grazie alle stesse persone che li frequentano.

Basterebbe una camionetta dei Carabinieri – continua il proprietario di Mastrociliegia – sarebbe più che sufficiente a fare da deterrente, purtroppo dopo le sette di sera non si vede più nessun Ufficiale addetto al controllo”.

 

Restituire a Firenze la sua antica anima migliorerà di conseguenza tutte quelle condizioni che hanno portato negli anni ad un progressivo peggioramento, ma certamente non si può prescindere da un rafforzamento dei controlli da parte delle Forze dell'Ordine.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]