firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Questura di Lucca

Emessi 45 DASPO per Fiorentina-Atalanta

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

"A seguito dell’attività di indagine svolta da questa DIGOS, in collaborazione con la Squadra Tifoserie della Questura di Firenze, è stata emessa, da parte di questa Divisione Anticrimine, la misura amministrativa del DASPO (Divieto di Accedere ai luoghi dove si svolgono Manifestazioni Sportive), a carico di 45 sostenitori della Fiorentina, i quali, in occasione della gara in oggetto indicata, hanno eluso i controlli di sicurezza ai varchi di accesso allo Stadio Porta Elisa, violando così il Regolamento d’uso dell’impianto e determinando una situazione di tensione e pericolo.

L’azione ha altresì permesso di introdurre all’interno dell’impianto numerosi fumogeni, alcuni accesi e lanciati in campo, nonché fatto esplodere un grosso petardo, oltre ad aver esposto striscioni non autorizzati. Sono in corso ulteriori accertamenti allo scopo di identificare tutti i responsabili dei comportamenti improntati all’illegalità o comunque rilevanti anche ai fini della normativa inerente il contrasto alla violenza nelle manifestazioni sportive".

 

Questo è quanto si legge sul comunicato della Questura di Lucca, attraverso le pagine del suo portale.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]