firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Provincia

I circoli Pd di Figline e Incisa lanciano studio su comune unico

Decisione delle assemblee comunali del partito
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Le assemblee comunali del Partito Democratico di Incisa in Val d'Arno e di Figline Valdarno si sono riunite, lunedì sera alla presenza del coordinatore di zona del Pd, Daniele Lorenzini, e del segretario metropolitano, Patrizio Mecacci, per aprire la discussione congiunta sul Comune Unico. «Inquadrata nella cornice dei percorsi di integrazione amministrativa già in corso tra i comuni del Valdarno fiorentino e della Valdisieve - dichiara il segretario metropolitano Mecacci - la costituzione di un unico comune tra Incisa e Figline è sicuramente un obiettivo ambizioso e qualificante per il Partito Democratico e per le due amministrazioni locali coinvolte, obiettivo che per essere raggiunto necessita della più ampia condivisione da parte dell'opinione pubblica e di tutti gli attori economici e sociali coinvolti». Condividendo questa analisi, i democratici di Figline e Incisa hanno costituito un gruppo di studio che da subito lavorerà per redigere un documento nel quale si cercheranno di esplicitare le motivazioni culturali, politiche e sociali che qualificano la scelta di integrare le due comunità. All'interno dello studio saranno analizzate potenzialità e debolezze del progetto di fusione. Alla redazione del documento, prevista per i mesi di settembre e ottobre, seguirà la presentazione dello stesso presso tutti gli attori politici, istituzionali ed economici che saranno interessati. L'incontro con le associazioni, gli imprenditori, i commercianti, i singoli cittadini, la società civile in genere, permetterà al Partito Democratico dei due comuni e agli amministratori - si legge in un comunicato - di capire, già per la fine del 2011, se il progetto è convincente e credibile e se attorno ad esso si può trovare la più ampia condivisione all'interno delle due comunità. Soltanto se questa fase di studio, comunicazione e partecipazione dei cittadini, avrà un esito positivo si potrà procedere con gli atti amministrativi necessari alla costituzione del Comune Unico, partendo dai Comitati Civici, allargati a tutta la società civile, per arrivare alla raccolta delle 5000 firme e, infine, al referendum.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]