firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Palazzo Vecchio

No ai mendicanti ai semafori, Semplici (Lista Galli) presenta una mozione

“Integrare il regolamento di Polizia Urbana”
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il consigliere di Lista Galli Cittadini Per Firenze Marco Semplici ha presentato una mozione che chiede di integrare il regolamento di Polizia Urbana per vietare di “mendicare ai semafori, all’interno delle carreggiate stradali e nei marciapiedi limitrofi al Comune”. L’articolo per cui il consigliere chiede l’integrazione è il 15 comma 1 lettera g “comportamenti contrari all’igiene, al decoro e al quieto vivere in luogo pubblico o aperto al pubblico o di pubblico uso sono vietati”. Secondo Semplici, “la percezione del degrado della nostra città è incentivata notevolmente dai questuanti che sostano ai semafori fiorentini; che la situazione è resa ancora più grave dal fatto che molto spesso si trovano nelle principali arterie d’entrata nel nostro Comune, risultando un pessimo biglietto da visita per i milioni di turisti che affluiscono a Firenze”. Inoltre, la presenza continua di questuanti aumenterebbe la percezione di insicurezza nei cittadini. Di qui la richiesta all’amministrazione contenuta nella mozione.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]