firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
sesto fiorentino

Bambino allergico ai baccelli, sindaco vieta coltivazione

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Un bimbo soffre di allergia alle fave e per questo motivo il sindaco ha vietato con un'ordinanza di coltivare i legumi nell'arco di 300 metri dall'abitazione del piccolo.

 

E' successo a Sesto Fiorentino dove il sindaco, Lorenzo Falchi, ha predisposto un atto con cui fa divieto di coltivare le fave in un'area a sud e a nord della ferrovia.

 

A motivare l'ordinanza, spiega la stampa locale, sono state esigenze legate alla tutela della salute di un bambino affetto da 'favismo', una carenza congenita di un particolare enzima, il glucosio-6-fosfato deidrogenasi, che in condizioni normali è presente nei globuli rossi ed è determinante per la loro stessa sopravvivenza.

 

In persone affette da questa patologia, le crisi vengono scatenate dall'assunzione di fave fresche o secche o anche, semplicemente, dall'inalazione dei loro vapori.

 

Proprio per queste difficoltà la madre di un minorenne residente sul territorio sestese aveva presentato una richiesta al Comune perchè venisse sospesa la coltivazione di fave nei campi adiacenti alla propria abitazione, portando a corredo della domanda una serie di documenti ed esami relativi alle condizioni di salute del figlio.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]