firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
musica

Paolo Vallesi è tornato. Nel 2012 il nuovo album

Il cantante fiorentino si confessa a Tgcom
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nel '91 vinse Sanremo Giovani con "Le persone inutili", poi il boom con "La forza della vita", tradotto e cantato in tutto il mondo. Riappare nel 2005 e vince il reality "La Talpa" e di nuovo il silenzio. Paolo Vallesi rivela a Tgcom24: "Nel 2012 esce il mio nuovo cd" e spiega che non è stato invitato al Festival da Morandi. Paolo il 12 dicembre sarà tra le star della serata benefica "Voci e note per l'Africa" al Teatro Politeama di Palermo. I protagonisti di "Voci e Note per l'Africa" - oltre a Vallesi - sono Enrico Ruggeri, Marco Masini, Luca Barbarossa, Neri Marcorè e Rino Martinez, accompagnati da un’orchestra sinfonica. L’evento sosterrà il progetto sanitario e culturale di Ali per volare a favore delle popolazioni autoctone in estinzione dei Pigmei e dei Bantous, oltre che dei rifugiati dalle guerre.

 

Negli anni 90 hai conosciuto il successo vero, cosa ricordi di quel periodo?

In quegli anni - quando la discografia scoppiava di salute - ho vissuto molto bene il successo. Oggi un artista che si affaccia al mondo della musica si ritrova in una situazione molto più difficile. Certamente i ragazzi sono facilitati dai talent come 'Amici' e 'X Factor' ma la popolarità è fulminante. Molto spesso per contratto i cantanti fanno un cd e poi finiscono nel dimenticatoio. Il secondo disco non arriva quasi mai. ù

Qual è il problema?

Che la televisione oggi rappresenta il culmine della popolarità e del successo. Non c'è il tempo per approfondire la conoscenza di un vincitore di un talent, di un concorrente che già l'anno successivo ce ne stanno altri. Io ho avuto successo quasi subito dopo Sanremo tra dischi di platino e riconoscimenti ma ai miei tempi c'era anche chi come Biagio Antonacci che ci ha impiegato un po' di più per affermarsi - dopo anche due cd pubblicati - ma che poi sono diventate stelle della musica

 Al tuo successo ha contribuito Caterina Caselli, com'è stato lavorare con lei?

La Caselli è stata e ancora oggi è la discografica più capace d'Italia. Lei crede fortemente nei progetti che segue ed è capace anche di far passare qualche anno prima di lanciarti proprio per avere il tempo di far uscire tutti i pregi di un artista. Con Caterina Caselli ho avuto un rapporto bellissimo e ho imparato molto da lei. I discografici di oggi non hanno le palle e sono incapaci di individuare i nuovi talenti, si affidano troppo alla televisione che si basa sulla filosofia dell'ora, tutto e subito.

L'ultimo album di inediti risale al 1999 ("Sabato 17.45"). Come mai non hai più pubblicato nulla?

Sono della vecchia scuola, voglio essere sicuro che il mio prossimo lavoro sia fatto al meglio e possa piacere al mio pubblico, con il quale sono sempre in contatto tramite Internet. Nel 2008 si diceva che avresti pubblicato finalmente l'album "Sì o no", mai uscito. Cos'è successo? Non ero totalmente soddisfatto del risultato anche perché questo disco sarà autoprodotto e avrà una distribuzione internazionale. Sono rimasto in contatto con alcune persone all'estero dove spero di poter far ascoltare ancora una volta le mie canzoni. Usciremo agli inizi del 2012 e il disco non si intitolerà più "Sì o no", anzi quell'album lì non esiste più. Ho composto anche la colonna sonora di un comico toscano che debutta alla regia che dovrebbe arrivare nelle sale cinematografiche a fine 2012. Ma non posso dire di più.

Torni al Festival di Sanremo?

Magari! Ho fatto ascoltare una bellissima canzone a Gianni Morandi, che conosco bene perché facciamo parte della Nazionale Cantanti. Mi ha fatto i complimenti ma poi non l'ho più sentito né sono stato invitato alla kermesse. Dalla musica alla televisione.

Nel 2005 hai partecipato e vinto al reality "La Talpa", cosa ti ha lasciato quell'esperienza?

Dal punto di vista discografico non è stata una grande scelta ma umanamente mi porto dentro tante cose belle. Sono crsciuto tanto grazie anche ad alcune consapevolezze che ho scoperto stando lontano dagli affetti più cari e dalla tecnologia. Non avere cellulare, pc, preoccupazioni mi hanno fatto scoprire le cose più semplici come, ad esempio, i tramonti, le albe, avere il tempo per pensare ma anche osservare gli animali da vicino mentre bevono. Stavamo in un posto meraviglioso e di notte il cielo era pieno di stelle stupende.

A "Io Canto" Alessandro Casillo ha cantato "La forza della vita", che ne pensi della sua interpretazione?

Non l'ho ascoltata ma lo farò presto! Ma non può che farmi piacere. Quella canzone ha fatto il giro del mondo ed è stata cantata in diverse lingue. Sono orgoglioso.

Qual è stato il segreto del successo di "La forza della vita"?

Sai che me lo chiedo anche io oggi? Ci penso di tanto in tanto ma ricordo solamente che quando ho scritto quella canzone pensavo alla forza di andare avanti, di farcela, di non abbattersi alle avversità con un pizzico di follia. Se ci pensiamo bene sono concetti in cui tutti possiamo identificarci. Sono le stesse parole che mi hanno portato fino a qui e a riprovarci.

 

 

Fonte: Tgcom24

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]