firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
di christian campigli

Ubaldo Bocci, il centro destra è convinto. Sarà lui il candidato per Palazzo Vecchio

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

di Christian Campigli - Un nome che convince anche i più scettici. Che riesce a riunire le varie anime del centro destra. E che può rappresentare l'arma vincente per dare l'assalto al fortino denominato Palazzo Vecchio.

 

Dopo la pubblicazione del nostro articolo in esclusiva che ha svelato due giorni fa il nome di Ubaldo Bocci come possibile candidato sindaco per Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, nell'ambiente politico cittadino non si parla letteralmente d'altro. Il segreto di Pulcinella oggi è diventato argomento di discussione e di approfondimento tra gli addetti ai lavori.

 

Ieri pomeriggio, alla presentazione in Regione del libro di Antonio Socci “Traditi, sottomessi, invasi”, l'affair Bocci era il tema del momento. Tutti convintissimi che sia l'uomo giusto, quello adatto per una sfida così difficile.

 

Piace alla Lega, che lo porterebbe come proprio candidato. Ma è apprezzato moltissimo anche da Forza Italia, soprattutto per la sua enorme conoscenza del mercato economico e finanziario e per le sue capacità di drenare investimenti, anche dall'estero in Toscana.

 

Ma, al tempo stesso, trova consensi anche tra i rappresentanti di Fratelli d'Italia, per il suo impegno all'Unitalsi verso i più deboli, gli esclusi. Senza dimenticare che Bocci avrebbe sponde importanti anche in ambienti extra politici, ma che da sempre hanno un peso enorme in certe valutazioni.

 

La Chiesa lo stima da una vita, discorso analogo per i vertici delle forze dell'ordine e nel mondo dell'associazionismo. Insomma avrebbe tanti i pregi e pochi, pochissimi idifetti.

 

Uno però c'è, è evidente e va limato con una campagna elettorale che non può partire dopo Natale. E che deve essere vissuta soprattutto per la strada, più che nei salotti dell'alta borghesia di Pian dei Giullari.

 

Bocci non è infatti uomo noto e famoso negli ambienti popolani. Per questo, quando il suo nome verrà ufficializzato, dovrà immediatamente battere le periferie. E farsi conoscere anche al mercato di Brozzi piuttosto che nel bar delle Case Minime.

 

Perché è qui che si deciderà una battaglia che, fino a tre anni fa, sembrava dall'esisto scontato e che oggi appare al contrario molto aperta. Che il nome dell'uomo forte di Azimut spaventi la sinistra è confermato da un'indiscrezione dell'ultima ora.

 

Subito dopo la pubblicazione del nostro articolo sono stati due gli assessori che hanno alzato la cornetta (come si diceva una volta, quando i cellulari non esistevano) e hanno chiamato lo stesso Bocci. Per avere conferme o, eventuali smentite. Dopo nomi fantasiosi e talvolta autolesionistici, forse il centro destra è riuscito a puntare su un cavallo vincente.

 

Christian Campigli 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]