firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Dibattito

Moschea a Firenze, via al percorso partecipativo

Partito iter di confronto sulla possibilità di una realizzazione a Firenze
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

È ufficialmente partito il percorso partecipativo sul tema della realizzazione di una moschea a Firenze. Nei giorni scorsi infatti Rodolfo Lewanski, Autorità per la partecipazione della Regione Toscana, ha firmato i decreti di finanziamento dei percorsi di partecipazione sostenuti dalla Regione: tra questi, si spiega in una nota, c'è un finanziamento di 75 mila euro richiesto, attraverso la raccolta di 2 mila firme, dalla Comunità islamica di Firenze e Toscana. La Toscana, prima in Italia, ha dal 2007 una legge regionale che sostiene e finanzia percorsi di discussione aperti ai cittadini su tematiche di interesse comune. Nel caso della Comunità islamica l'obiettivo del percorso di partecipazione, dal titolo 'Una moschea per Firenze: è possibile parlarne senza alzare la voce?' e gestito dalla Sociolab di Firenze, è di aprire un confronto pubblico, che coinvolga cittadini musulmani e non, sulla costruzione di una moschea in città. Le indicazioni che emergeranno, si legge ancora nella nota, potranno «offrire all'amministrazione comunale elementi utili a supporto delle scelte che sarà chiamata a compiere». Per l'imam di Firenze Izzedin Elzir «l'opportunità di organizzare un dibattito informato e strutturato è molto importante. Noi desideriamo un luogo di culto dignitoso e accogliente, ma che sia condiviso dalla città e dai suoi abitanti». Il percorso è suddiviso in tre momenti: entro l'estate una prima fase preparatoria (sarà creato anche un sito web); da settembre partiranno gli incontri pubblici nei 5 quartieri di Firenze; infine la fase deliberativa con 'protagonistì 150 cittadini estratti a sorte (solo 1/5 di fede islamica).

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]