firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Proprietà intellettuale

Design di interni, protesta contro gli emendamenti della Lega Nord

Sit in di 500 addetti all' arredamento in occasione di Pitti Uomo contro le proposte del Carroccio
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Protesta con sit-in stamani degli addetti del settore design di interni, davanti alla Fortezza da Basso in occasione dell'apertura dell'80/a edizione di Pitti Uomo, contro gli emendamenti annunciati dalla Lega Nord sul decreto sviluppo per estendere nuovamente la tutela della proprietà intellettuale per evitare la produzione di mobili copiati anche su opere antecedenti il 2001. I manifestanti contestano la proposta di abrogare la modifica dell'articolo 239 del Codice della proprietà industriale, in discussione domani alla Camera hanno spiegato. "Bossi, sa cosa sta facendo la Lega Nord?", questa la scritta stampata sulla maglietta indossata dai manifestanti, appartenenti al Consorzio Origini che riunisce circa 700 imprese che si occupano di arredamento e design. Un grande punto interrogativo rosso stampato sempre sulla maglietta vuole ricordare - si spiega sempre dal Consorzio - che con l'abrogazione dell'articolo saranno penalizzate le imprese italiane di questo settore e 13.500 lavoratori potrebbero perdere il lavoro. Le imprese che protestano sostengono che alcune multinazionali, non italiane, stiano facendo pressioni per modificare la legge e avere il monopolio sula produzione di pezzi di design, che adesso sono di dominio pubblico.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]