firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
L'accordo

Alta velocità, De Zordo: "Nessuna nuova risorsa per la città"

Il commento della capogruppo in consiglio comunale di Perunaltracittà
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nel dibattito che segue la firma dell'accordo a Roma sull'alta velocità fra Fs, Ministero delle infrastrutture, Regione, Provincia e Comune, interviene la capogruppo in Palazzo Vecchio di Perunaltracittà, Ornella De Zordo, da sempre contraria all'accordo firmato oggi. "I milioni di euro che il sindaco Renzi ha presentato come un nuovo 'tesoretto', in realtà non sono affatto nuove risorse che giungono alla città, ma cifre già presenti negli Accordi e Conferenze di Sevizi degli anni passati a partire dal Protocollo del 1997 - spiega Ornella De Zordo - Firenze non avrà quindi niente in più rispetto a quello che già era stato concordato negli anni scorsi. Semplicemente saranno destinati invece a infrastrutture diverse rispetto a quelle ipotizzate alla fine degli anni '90 e che finora non sono state realizzate, come le fermate ferroviarie metropolitane di Peretola aeroporto, San Salvi, Perfetti Ricasoli, le Cure, Circondaria".

"Il Comune rinuncia in sostanza a 86,5 milioni di euro già attribuiti per le stazioni e il servizio ferroviario metropolitano per fare altri interventi di viabilità e mobilità, che individuerà e sceglierà a propria discrezione - aggiunge la consigliera - Abbiamo sempre sostenuto che i danni ambientali non possono essere monetizzati; niente potrà risarcire questo territorio di un'opera inutile e dannosa che aumenterà il debito pubblico di 3 miliardi di euro. Ma almeno che non ci si venga a raccontare - conclude - che in cambio si è ottenuto qualche beneficiio, anzi, come sovrappiù si cancellerà il potenziamento dei treni regionali e di una linea metropolitana".

(nella foto sotto, la manifestazione contro il Tunnel Tav dello scorso ottobre 2010)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]