firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
iran

Appello per la liberazione di Nasrin Sotoudeh

Nel 2010 Giglio d'oro del Comune di Firenze. L'avvocatessa è ancora detenuta illegalmente
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nuovo slancio alla campagna per il rilascio di Nasrin Sodouteh. Dopo il conferimento del Giglio d’oro all’avvocatessa iraniana nel 2010 da parte del Comune di Firenze, la presidenza della commissione Pari Opportunità del Comune ha aderito all’appello per la sua liberazione. Nasrin Sodouteh, avvocatessa, è stata arrestata dalle autorità iraniane il 4 settembre 2010 per essersi esposta come attivista nella difesa dei diritti umani, in particolare delle donne. E' rinchiusa in carcere, accusata di fare propaganda contro il regime e di attentare alla sicurezza nazionale. Per questo è stata condannata, il 9 gennaio scorso, a 11 anni di carcere, oltre al divieto di esercitare la professione legale e di lasciare l'Iran per 20 anni. Madre di due bambini di dieci e tre anni, ha potuto vederli soltanto due volte in questi mesi, da dietro uno schermo di vetro. E' ancora segregata in una cella di isolamento, nonostante che per il codice penale iraniano sia illegale tenere i detenuti in cella d'isolamento dopo che sono stati formulati i capi di imputazione e dopo l'inizio del processo. In questo periodo si sono susseguiti appelli di persone illustri come Shirin Ebadi, premio Nobel per la pace, interventi di istituzioni e sono state raccolte migliaia di firme. Le è stato conferito il premio Giglio d'oro 2010 dal Comune di Firenze e assegnato, nel 2011, il premio PEN da parte dell'associazione degli scrittori americani. Nasrin Sotoudeh ha fatto per tre volte lo sciopero della fame e della sete, con gravi conseguenze per la sua salute. Ma le autorità iraniane continuano a tenerla reclusa, muovendo anche nuove accuse contro di lei (ad esempio, quella di non avere rispettato la norma che impone alle donne di portare il velo). L’appello per la liberazione di Nasrin Sotoudeh è promosso dalle associazioni Libere Tutte, Il Giardino dei ciliegi, Artemisia, il Melograno. Per aderire: [email protected] 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]