firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Operazione Lampo

Individuati i responsabili dell'esplosione, non ci sono motivazioni politiche

In meno di 10 ore identificati i 2 'bombaroli' aretini, studenti incensurati
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'eplosione di stanotte in Viale Fratelli Rosselli, angolo Via Jacopo da Diacceto, è solo frutto di una bravata di due aretini 22enni incensurati. Tempestiva la risposta degli investigatori della Digos, diretti da Buselli e guidati nell'operazione dal vice questore aggiunto Ricciardi. Dopo aver raccolto diverse testimonianze e visionato le immaginini del circuito di videosorveglianza cittadina, i poliziotti sono riusciti a risalire ai due giovani studenti. Si vede chiaramente dalle immagini uno dei due, a volto coperto, mentre piazza l'ordigno sul semaforo della linea tranviaria, fissandolo con nastro adesivo. Poi scappa in direzione opposta, verso la propria abitazione. I dubbi sulle loro responsbilità vengono fugati dalla perquisizione domiciliare. Gli agenti dopo aver fatto un attento censimento dei residenti della zona e delle persone transitate nel luogo interessato, individuano un appartamento poco distante da dove era avvenuta l'esplosione. All'interno dell'abitazione rinvengono materiale pirotecnico, lo stesso nastro adesivo ed altri oggetti utilizzati per l'assemblaggio dell'ordigno. Per i due studenti, iscritti rispettivamente a Scienze Politiche e Sciene Naturali, sono scattate le denunce per danneggiamento aggravato, attentato alla sicurezza dei trasporti ed esplosioni pericolose. I ragazzi, pentiti del folle gesto, hanno dichiarato di non c'entrare nulla con la politica.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]