firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
tribunale di firenze

Appropriazione indebita, a giudizio il commercialista dei Sutera

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Secondo la Procura di Firenze si "sarebbe appropriato, con più atti esecutivi del medesimo disegno criminoso, di un ingiusto profitto e delle documentazione" contabile di due aziende di Empoli a cui teneva l'amministrazione.

 

Per questo motivo il commercialista Salvatore Minacori, di cui vi avevamo parlato in uno degli articoli dell'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia sul caffè Curtatone di Firenze, è stato rinviato a giudizio con un decreto di citazione diretta firmato dal pubblico ministero Fedele Laterza.

 

All'uomo, 49enne di Messina, ma di fatto operativo tra Empoli e Scandicci, la Procura fiorentina contesta l'appropriazione indebita aggravata. L'udienza è fissata per il 4 giugno 2020 davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Firenze. 

 

I titolari delle due ditte, del Senese, rappresentati dagli avvocati Francesco Stefani e Chiara Galli, hanno presentato denuncia dopo aver ricevuto la notifica di sanzioni da parte dell'Agenzia delle Entrate per i versamenti non effettuati dal professionista.

 

Nella stessa situazione ci sarebbero anche altre aziende di cui l'uomo gestiva la contabilità che avrebbero già presentato denuncia alla procura della Repubblica.

 

Il nome di Minacori era spuntato nell'inchiesta dei magistrati fiorentini sugli affari al Caffè Curtatone, gestito dai fratelli Renato e Giovanni Sutera, "esponenti di Cosa Nostra a Firenze".

 

Il commercialista infatti teneva le contabilità delle due società fallite al Curtatone (la Siga srl e la Mela srl). Numeri e conti che sono andati “smarriti” nel tempo, e la documentazione non è mai stata acquisita dalla Procura di Firenze.

 

Minacori nelle pagine dell'inchiesta della Dda sembrerebbe, apparentemente, ricoprire un ruolo marginale. Invece, dai documenti esclusivi dei quali siamo entrati in possesso alcuni mesi fa è emerso come l'attività del commercialista fosse centrale nelle operazioni dei Sutera.

 

Infatti, il commercialista pagò Renato Sutera per la sua attività di consulenza aziendale. Lo certifica una ricevuta di 2500 euro firmata personalmente dall'esponente di Cosa Nostra, soltanto un mese prima del suo arresto.

 

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]