firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
iniziativa

Difesa ambiente, studenti liceo scrivono lettera protesta alla Bic. "Riciclare le penne e recuperare materiali"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Recuperare per salvaguardare l'ambiente. E' questo il concetto della lettera che i ragazzi del liceo scientifico 'Giotto Ulivi' di Borgo San Lorenzo, Firenze, hanno scritto all'azienda 'Bic', colosso francese dei prodotti di cancelleria e famosa per la sua penna a sfera. Gli studenti hanno espresso all'azienda il desiderio che i loro prodotti diventino il più possibile compatibili con l'ambiente. Sono state sei le classi a firmare questo messaggio, assieme ai docenti Marco Magherini, Maria Cristina Carlà Campa e Luigi Cenerelli, nell'ambito del progetto di educazione ambientale dell'istituto.

 

Oltre ad aver scritto alla sede italiana della compagnia, grazie all'aiuto della docente di lingua francese, Chantal Paluszek, la missiva è stata tradotta e spedita anche al quartier generale di Clichy.

 

Nella lettera i ragazzi affermano di utilizzare in molti i prodotti del famoso marchio di penne a sfera, che da controlli risulta possibile smaltire soltanto nell'indifferenziato, senza quindi più possibilità di recupero o riciclo. "Da tempo raccogliamo soltanto i tappi- sottolineano gli studenti- a favore di una ONG Toscana che realizza pozzi in Tanzania. Non usare oggi le enormi potenzialità della raccolta differenziata, al fine del recupero e riciclo, è da ritenersi sbagliato".

 

I ragazzi concludono la lettera chiedendo Bic quali siano le iniziative che intende intraprendere per rendere le penne più compatibili con l'ambiente, recuperando i materiali ed evitando soltanto lo smaltimento.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]