firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
CLIMA

-VIDEO- Fridays for Future, 3mila in piazza: "Rivendichiamo il diritto di avere un futuro"

Il corteo a metà percorso ha bloccato i viali della città
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Stamani il secondo sciopero mondiale del clima, portato in piazza da Fridays For Future, il movimento ispirato alla mobilitazione della giovane Greta Thunberg.

 

A Firenze la manifestazione è partita da Piazza Santa Maria Novella e si è diretta alle Cascine, dove il corteo è arrivato poco prima delle 13.

 

Erano tanti e molto decisi, i 3 mila, gran parte giovani, studenti ed universitari, che hanno sfilato senza bandiere e colori di partito, rivendicando il diritto di avere un futuro, come ci ha raccontato una delle organizzatrici dell'evento: "Siamo stanchi di sentire parole vuote, dichiarazioni di supporto, siamo con voi, se poi non ci sono fatti. Con questa manifestazione vogliamo spingere affinchè sia dichiarato lo stato di emergenza climatico, sia qui a Firenze, che da parte del Governo Italiano."

 

A metà percorso, il corteo si è fermato sui viali di circonvallazione in segno di protesta: "La deviazione del percorso è stata un'esigenza del corteo stesso, per sensibilizzare sul clima abbiamo bloccato i viali di Firenze. Non ci sono stati problemi interni al movimento, tutti i partecipanti hanno sentito questa azione come necessaria e importante, e questo era quello a cui miravamo."

 

 

Ecco alcuni passaggi del comunicato ufficiale dell'organizzazione Fridays For Future, che ha fatto scendere in piazza oltre 2 milioni di persone il 15 marzo scorso.

 

"E’ necessario un immediato cambio di rotta: devono cambiare le modalità di produzione di energia, eliminando le fonti fossili a favore di fonti rinnovabili, devono essere ridotti il consumo energetico, il consumo di carne e le deforestazioni, si deve sviluppare un sistema economico più sostenibile per l’ambiente.

 

Fridays For Future svolge un’azione politica. Da quando si è costituita l'assemblea per la preparazione dei cortei del 15 marzo e del 24 maggio sono stati affrontati pubblicamente alcuni temi legati al cambio di sistema necessario per vivere in maniera sostenibile. Crediamo che nella transizione ecologica sia fondamentale parlare di agroecologia, chimica verde, ridurre consumi e produzione di rifiuti, mettere da parte i progetti di grandi opere inutili quali la TAV. Sul nostro territorio, da anni, la giunta comunale vuole l'ampliamento della pista areoportuale e la costruzione di un inceneritore. Sono opere inutili, dannose per il clima e rischiose per la salute dei cittadini. Ci schieriamo contro questi progetti e crediamo che si debba invece dare spazio a realtà quali Mondeggi, che danno al tema dell'ambiente l'attenzione che merita.

 

Essendo il 24 maggio l’ultimo giorno di campagna elettorale, facciamo presente ai politici che le loro possibili strumentalizzazioni sarebbero ridicole. Sono quindi caldamente invitati a non apparire con foto e dichiarazioni prive di valore. La classe politica potrà sostenere di aderire alla lotta contro i cambiamenti climatici solo quando avrà preso misure concrete per garantirci un futuro.

 

Le parole e le promesse di governi e istituzioni non bastano più. Servono azioni concrete. Gli attivisti di tutto il mondo in marcia per il clima pretendono che i decisori politici di tutto il mondo si prendano la responsabilità di risolvere la crisi climatica o si dimettano."

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]