firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Vinci

Denunciati falsi medici cinesi. Sequestrati farmaci per un valore di 10 mila euro

I militari si erano accorti di uno strano via vai
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Scoperto a Vinci dai carabinieri della locale stazione un studio medico abusivo. I militari avevano notato un continuo pellegrinaggio di cittadini cinesi al 53 di via Limitese. Ad entrare nel portone  erano soltanto persone asiatiche dalle età più disparate e in condizioni diversificate: donne in stato di gravidanza, donne con neonati, persone anziane e giovani ragazze.

L’accesso dei Carabinieri effettuato nella giornata di venerdì  ha svelato un segreto ben celato da quella folla di persone che cercavano in quell’ abitazione sollievo alle loro sofferenze.

Z.C 45enne infermiera nel suo paese di origine e suo figlio Z.B.  20enne avevano ormai avviato una fiorente attività medica, attrezzando un vero è proprio studio con un nutrito e diversificato numero di farmaci di provenienza strettamente orientale. Disinfettanti, analgesici, antinfiammatori, antibiotici, integratori, antistaminici, sedativi, sonniferi, prodotti dimagranti e pediatrici assicuravano agli improvvisati  medici gli strumenti per poter soddisfare le disparate richieste curative dei numerosi connazionali. Non mancavano all’appello prodotti per la cura della pelle, test di gravidanza e la cosiddetta “pillola del giorno dopo”, tutti farmaci rigorosamente  made in China e sprovvisti della prevista autorizzazione ministeriale. C’è voluto qualche giorno per catalogare le numerose confezioni di medicinali, per un valore di oltre 10.000 euro.

I due, madre e figlio, dovranno rispondere dei reati di Esercizio abusivo di professione medica e di  Illecita importazione e vendita di medicinali sprovvisti di A.I.C. (autorizzazione alla immissione in commercio con vidimazione del Ministero della Sanità)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]