firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Undefined index: absolute in template_preprocess_media_youtube_flash() (line 112 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/media_youtube/themes/media_youtube.theme.inc).
  • Notice: Undefined index: emthumb in emthumb_thumbnail_path() (line 544 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emthumb/emthumb.module).
  • Notice: Undefined index: data in emthumb_thumbnail_path() (line 544 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emthumb/emthumb.module).
  • Notice: Undefined index: raw in theme_emvideo_video_thumbnail() (line 138 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emvideo/emvideo.theme.inc).
Maxi Operazione

Massiccio intervento delle Forze dell'Ordine nella 'Città Fantasma'. Guarda Video

Più di 100 gli uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale, coordinati dal Vice Questore Aggiunto Roberto Sbenaglia
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Undefined index: absolute in template_preprocess_media_youtube_flash() (line 112 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/media_youtube/themes/media_youtube.theme.inc).
  • Notice: Undefined index: emthumb in emthumb_thumbnail_path() (line 544 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emthumb/emthumb.module).
  • Notice: Undefined index: data in emthumb_thumbnail_path() (line 544 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emthumb/emthumb.module).
  • Notice: Undefined index: raw in theme_emvideo_video_thumbnail() (line 138 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/emfield/contrib/emvideo/emvideo.theme.inc).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Terza (e speriamo ultima) irruzione nella Città Fantasma, che si estende sul binario morto che dalla Leopolda arriva fino a Via Paisiello. Questa volta circa 100 le unità delle forze dell’ordine impiegate nell’area dismessa della Rete Ferrioviaria Italiana.

Hanno partecipato alle operazioni gli uomini della Polizia di Stato – Volanti, Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine e Polizia Ferroviaria – dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale, coordinati dal Vice Questore Aggiunto Roberto Sbenaglia.

In uno scenario simile ad una favelas, tra sporcizia, escementi e rifiuti di ogni genere, sono state fermate 32 persone, rintracciate all’interno del complesso adiacente a via Michelucci, tra queste anche una donna polacca di 41 anni con alcuni precedenti di polizia. Si tratta per lo più di magrebini irregolari (marocchini e tunisini) di età compresa tra i 18 e i 40 anni. Di questi, 29 sono stati denunciati per le violazioni degli obblighi sul soggiorno e nei loro confronti la Questura ha avviato le procedure di espulsione dal territorio nazionale. Per tutti è invece scattata la denuncia per invasione di terreni ed edifici.

Rinvenuti 6 grammi di cocaina (divisa in bustine) nelle mani di un marocchino irregolare, arrestato dai militari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo straniero aveva anche un grosso coltello che gli è stato subito tolto e sequestrato.

In un capannone la polizia ha invece recuperato 3 ovuli di eroina (complessivamente 6,25 grammi) già pronta per essere smerciata su piazza.

Trovati anche cicli e motocicli rubati all'interno di un capannone. Insomma una vera e propria città del crimine condita da condizioni igienico-sanitarie pessime, in passato infatti si erano registrati anche diversi casi di malattie infettive. Adesso c'è preoccupazione per la massiccia presenza di rifiuti speciali presenti, per questo il Nucleo Operativo Ecologico dell’Arma è intervenuto, a termine delle operazioni, per verificare la situazione ambientale e il grado di tossicità dell'area.

See video
Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]