firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Movida fiorentina

Maxi multa da 7.900 euro al Negroni

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Maxi multa da 7.900 euro al Negroni di Firenze, che fu il set del film cult 'Amici Miei', per aver proiettato una scritta luminosa sulla facciata dell'edificio che ospita il locale, durante una festa lo scorso anno, in cui era presente anche il sindaco Matteo Renzi, violando una norma del codice della strada e del regolamento comunale. Per questo Daniele Locchi il titolare del locale, ironicamente metterà in scena, il prossimo 24 settembre, il funerale della movida fiorentina invece che festeggiare il tradizionale compleanno per celebrare i dieci anni dello storico locale.

«Pagherò entro lunedì - ha spiegato Locchi - e per questo la multa sarà ridotta a 4400 euro (diminuita se pagata entro certi termini). Riconosco di non aver rispettato la legge ma solo perché non ero a conoscenza dell'obbligatorietà dei permessi e quindi delle successive sanzioni». Dopo la festa dello scorso anno, la polizia municipale notificò una prima contestazione, da 400 euro, per assenza di permessi, al Negroni che pagò la sanzione, con l'avviso di una futura comunicazione che è arrivata dopo un anno con una cifra inaspettata da parte del titolare. «In questa città - ha detto Locchi, animatore della movida fiorentina e tra i fondatori della storica discoteca Tenax - si può fare ogni cosa tranne che divertirsi, quello che mi è accaduto è davvero clamoroso. Girando per Firenze si assiste a tutto, ma la mia scritta luminosa è apparsa di scandalo». «Firenze - ha spiegato Locchi - è ingessata. Chi apre o fa qualcosa di notturno sembra che si debba sentire in colpa». «L'appello che rivolgo al sindaco Renzi - ha detto il titolare del Negroni - è quello di considerare gli operatori commerciali dei collaboratori e non degli oppositori della città. Fare in modo che in questa città non si spengano le luci ma si accendano».(ANSA).

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]