firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Sciopero calciatori

Abete: "Penso che si trovi l'accordo ed il Campionato riparta"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

«Sono ottimista». Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, è convinto che il campionato l'11 settembre possa partire con un accordo tra Lega e Aic sul contratto collettivo, con un nuovo accordo o con un accordo ponte. «È obbligo che la giornata di campionato dell'11 settembre si giochi», aggiunge Abete a Radio Anch'Io Sport, e sottolinea come sia stata la Lega a disattendere gli impegni presi in precedenza.

«L'accordo era stato fatto e la Lega non ha rispettato gli impegni assunti: e questo è un dato di fatto. La Lega senza dubbio ha mostrato un irrigidimento, legittimo cambiare idea, ma non ha rispettato gli impegni. Questo però è il momento in cui la responsabilità induce a cercare un'opera di mediazione: c'è una situazione per cui l'accordo era stato raggiunto e una delle due parti non lo ha rispettato». Abete auspica «di arrivare ad un accordo condiviso», e si dice dispiaciuto che la nazionale italiana «giocherà due partite di qualificazione senza ancora una giornata di campionato». Il presidente federale preme poi sulle società, dopo le figure poco edificanti nelle coppe europee. «Cerchiamo in futuro di essere più attenti alla competitività delle squadre italiane in campo internazionale e concentrarci più sul discorso sportivo, Palermo e Roma sono uscite dall'Europa League al primo colpo e l'Udinese è stata sfortunata con l'Arsenal, che ha preso 8-2 con il Manchester United, e non potrà continuare il suo cammino in Champions. Se ci si concentrasse di più sugli aspetti tecnico-organizzativi sarebbe meglio». (Red-Spr/Ct/Adnkronos)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]