firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Santa Maria Novella

Nardella: "Elimineremo progressivamente i pali della Tramvia"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

“Le nuove linee tranviarie sicuramente saranno molto più sostenibili anche dal punto di vista estetico. Del resto i pali come si mettono, si possono togliere: quindi non c'è niente di irrimediabile, anzi con il progresso tecnologico noi saremo tra le prime città d'Italia senza pali”.

Lo ha detto ieri il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, in merito al progetto di togliere i pali della Tramvia davanti alla stazione di Santa Maria Novella. “Stiamo procedendo in modo molto concreto - ha precisato il Sindaco -, Hitachi sta lavorando su una sperimentazione per predisporre batterie sugli attuali tram in circolazione in modo che possano percorrere tratti senza linea di contatto. Anche Alstom ci risulta abbia già sperimentato in Europa un tram senza linea di contatto. Il nostro obiettivo è quello di ridurre progressivamente la presenza di pali alla stazione, fino a toglierli tutti con queste nuove tipologie di tram”. Tale intervento, ha concluso Nardella, “avrà un costo maggiore che valuteremo nel momento in cui le società del consorzio ce lo renderanno noto, ma siamo pronti a sostenere questo costo maggiore perché tutto ciò che va verso un miglioramento dell'impatto estetico per una città come Firenze deve essere valutato con grande attenzione e promosso”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]