firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Sciopero benzinai

Le Associazioni: "Rincari benzina ingiustificati, ipotesi truffa aggravata"

Caos a Firenze: automobilisti rimasti a secco
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il record toccato dal gasolio e i rincari registrati dalla verde rappresentano «la prova delle speculazioni sulla pelle degli automobilisti». È quanto affermano le quattro associazioni aderenti a Casper (Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori), in una nota diffusa da Codacons.

«Rincari di tale portata nel primo giorno di sciopero, quando l'88% degli impianti (stando ai dati delle organizzazioni di categoria) risulta chiuso, rappresenta una chiara speculazione, tesa a lucrare su chi è costretto a fare rifornimento presso le pompe in servizio», spiegano le associazioni. Ecco che Casper, il Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, annuncia «un esposto in Procura, in cui si chiede di aprire un'indagine al fine di accertare se l'aumento dei prezzi di benzina e gasolio in occasione dello sciopero dei benzinai, possa configurare illeciti a danno dei cittadini, alla luce della possibile fattispecie di truffa aggravata».

Intanto a Firenze ed altre città toscane, molti automobilisti sono rimasti a secco a causa della non chiara informazione sulla serrata. I rappresentanti di categoria avevano comunicato che con un atto di responsabilità avrebbero tenuto i distributori aperti nelle regioni recentemente colpite dalle alluvioni, ma la mancata serrata ha riguardato solo le zone limitrofe al disastro, non alle intere Toscana e Liguria.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]