firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Hotel Mediterraneo: il Pdl svela le "menzogne di Renzi"

"Renzocchio: Almeno Pinocchio si pentiva... ogni tanto!"

L'Onorevole Toccafondi, Giovanni Galli con tutto il gruppo consigliare in Palazzo Vecchio
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il famoso burattino campeggia sullo sfondo della sala, l'allusione è fin troppo ovvia. Tutte le bugie di Renzi sono il tema della serata organizzata dal Pdl. “Firenze si svegli!” l'invito lanciato dall'Onorevole Gabriele Toccafondi e ripetuto dal consigliere comunale Alberto Locchi. “Il suadente Renzi non ci incanta con i suoi modi gentili e la sua seppur buona comunicazione, il Sindaco continua a parlare di sogni e a parlare in prospettiva, ma la Tav, la Tranvia e l'Aereoporto sono problemi reali e presenti”. Alla berlina i 100 punti e i 100 luoghi quella che per gli avversari è "una bella favola mai realizzata". Il Consigliere Locchi si fa fotografare in giro per la città in compagnia di paperelle gialle per dimostrare che le buche nelle strade non sono state riempite. Il pubblico ridacchia divertito. Piazza San Iacopino vanto del sindaco " è in realtà solo un progetto e per di più bruttino" rilancia Sabatini. La questione delle multe è invece il tema caro al consigliere Emanuele Roselli che rimprovera a Matteo Renzi la promessa non mantenuta di rendere 'Firenze non più un multificio'. In campagna elettorale Renzi promise di ridurre i cosiddetti 'vigilini' salvo poi fare un bando di concorso per 30 vigili "una questione di nomenclatura, dopo nove mesi i vigilini sono diventati grandi e si fanno vigili". Da qui alla problematica degli autovelox il passo è breve e allora ecco Marco Stella che ha parole di elogio per il suo gruppo consiliare e per l'onerevole Toccafondi, molto meno per il primo cittadino colpevole di aver aumentato il numero di autovelox e con questi "fatto cassa", contraddicendo così gli slogan elettorali. "Già perchè lui con gli slogan è bravo!" insiste Locchi, tanto per ribadire il concetto, ammesso che non fosse chiaro. E come si poteva, in una serata come questa, non bersagliare Renzi sulla tanto deplorata nevicata di dicembre?"E' stato il vero De profundis dell'Amministrazione Renzi - dice Alessandri - per la prima volta il Sindaco ha tentennato, l'abbiamo visto nudo!" (Pure lui? ndr) "E' stato l'emblema di come lui dirige la macchina comunale, tutto basato sull'improvvisazione e pressappochismo: lui come un povero disgraziato chiuso nel suo ufficio con un telefonino cellulare in mano e una classe politica allo sbaraglio". L'ennesima ma non ultima accusa: il 'Rottamatore' copierebbe, dal Pdl, non gli slogan, in quelli è lui il maestro, ma i contenuti "e questo mi fa rabbia- dice Alessandri - ma ne sono anche orgoglioso!". L'intervento successivo è riservato a Francesco Torselli, il suo capitolo si intitola "Quanto ci costa Matteo Renzi?": le consulenze esterne che vanno ad integrare il lavoro dei 5.250 dipendenti del Comune di Firenze. E poi la S.A.S. che il sindaco decide di ristrutturare "Pinocchio chiama Lucignolo (Alessansdro Bartolini), e ne fa il nuovo direttore generale di S.A.S.". E poi i tanto contestati campi Rom "oltre 14 i milioni di euro spesi per i 2 campi nomadi". L'argomento trattato da Jacopo Cellai è la Tranvia: tempi, lunghi; costi, altissimi e non ancora quantificabili. Intanto la linea 2 non è ancora partita, si parla di "progetti", "immaginazione", ripetuti annunci di tempi brevissimi e mai rispettati. 1000 giorni o 1800? "Chiacchiere solo chiacchiere", continuano a ripetere, tutti gli esponenti, a inervalli regolari. Ma qual è forse la colpa maggiore di "Renzocchio" che proprio ai suoi avversari non va giù? La sua popolarità, il successo che risquote e quindi "Firenze da quando c'è lui è diventata un circo, un Firenze show!". 450 milioni il costo per promuovere la sua immagine "Domenici dopo due mandati qualcuno lo chiamava ancora Dominici, invece per fortuna Renzi lo conoscono in tutta Italia!". A fine serata siamo arrivati al punto...dolente?

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]