firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Busta con proiettili a Partigiano

Anche da Casaggì la condanna della minaccia a Pacini

Solidarietà a 360 gradi
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Dopo la busta con i proettili al capo partigiano con la scritta "Viva i Franchi Tiratori" oggi è il giorno della solidarietà. Scontata quella di tutta la sinistra, meno rituale e prevista quella arrivata dal consigliere del PDL Torselli e da una nota di Casaggì.
"Esprimo forte solidarietà, mia personale e di tutto il gruppo Pd, all’amico Giorgio Pacini e ferma condanna per il vile atto di intimidazione a lui rivolto con la spedizione di pallottole accompagnate da uno scritto inneggiante ai franchi tiratori". Sono le parole del capogruppo del Pd Francesco Bonifazi  dopo le minacce a Giorgio Pacini. "L’11 agosto - dice Bonifazi- Giorgio aveva celebrato la Liberazione di Firenze dal nazi-fascismo, insieme all’ex cardinale Silvano Piovanelli e al sindaco Renzi. L’atto vile compiuto dai nostalgici di un’Italia soggiogata dalla dittatura fascista ed asservita allo straniero è un’offesa a tutta la città." Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'On Tea Albini che siede anche in Palazzo Vecchio  sempre per il PD "Esprimo la mia solidarietà all’amico e partigiano Giorgio Pacini che è stato oggetto di un vigliacco gesto di intimidazione da parte di chi, ancora oggi, vuole osannare i franchi tiratori fascisti che seminarono morte e terrore nella nostra città". 
"Ferma condanna e sdegno"anche dal consigliere del gruppo Misto Stefano Di Puccio.
Netta  la condanna del gesto e la solidarietà anche dai banchi del PDL, Francesco Torselli, ideatore e riferimento nel salone dei duegento di casaggì, non usa alcuna ambiguità nel condannare il gesto contro Pacini e difende il diritto a ricordare tutti i caduti: "Un gesto che non meriterebbe neppure di essere commentato, figlio della vigliaccheria di chi minaccia una persona anziana forte dell'impunità garantita dall'anonimato. Un gesto grave - prosegue Torselli - ed infame per condannare il quale le parole migliori le ha già usate il Sindaco Renzi a nome di tutta l'amministrazione comunale alle quali non posso che associarmi. Attenzione però a non incorrere in facili colpevolismi - ammonisce l'esponente del PdL - ed a volere ad ogni costo vedere un nesso tra questo gesto, ripeto infame, e chi ricorda i caduti che durante la guerra civile italiana scelsero di combattere dalla parte degli sconfitti. Da quando ho iniziato la mia militanza politica - conclude Torselli - mi è stato insegnato a ricordare tutti i morti di quella stagione terribile, non per riscrivere la storia, ma per ricercare la pacificazione nazionale. Chi compie gesti come quello contro Pacini non agisce in questa direzione, ma semmai nella direzione inversa, quella che ricerca l'odio e le divisioni".
Anche da casaggì con una nota riportata dalle agenzie di stampa arriva la condanna della busta con i proiettili: ''Un gesto vile, mafioso e inutile''.
Nella nota il centro sociale di destra ''condanna ogni forma di intimidazione e prende le distanze da chi vorrebbe difendere un'eredita' ideale coi metodi della prevaricazione e dell'odio. La busta recava anche la scritta ''Viva i franchi tiratori'': proprio contro i 'cecchini' della Rsi aveva pronunciato la sua condanna Pacini nel corso delle celebrazioni per la liberazione di Firenze l'11 agosto scorso, quando Casaggi' aveva commemorato i caduti della Rsi. ''Vogliamo essere chiari e netti: Casaggi' condanna senza mezzi termini il gesto, che e' vile, anonimo e profondamente stupido. Puo' avere un solo scopo - dicono i giovani di destra - quello di agitare acque fin troppo agitate. Chi fa politica ogni giorno, aldila' delle sigle o dei partiti nei quali si riconosce, non puo' avere niente a che vedere con questo genere di fatti, che solitamente hanno il solo scopo di innalzare il livello della tensione. Noialtri, con la tensione e con l'odio, non vogliamo aver nulla a che fare''

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]