firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Caso Franceschi: La Madre protesta davanti al Consolato Francese

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Cira Antignano madre di Daniele Franceschi, il viareggino morto nel carcere di Grasse, ha protestato questo pomeriggio davanti al consolato francese di Firenze contro l'operato delle autorità transalpine. Sulle cause della morte non è stata fatta ancora chiarezza. La donna precedentemente si era rivolta in un appello alla premièr dame Carla Bruni, che le aveva espresso solidarietà e assicurato tutto il suo appoggio. Secondo Cira il figlio sarebbe stato picchiato prima di morire, anche se il referto parla di infarto. Oggi è rimasta alla porta del Consolato e ha espresso tutta la sua delusioni con i giornalisti. "Avevamo avvisato circa un mese fa che sarei venuta a parlare col console. Invece abbiamo trovato il portone chiuso, nessuno ci ha aspettato. Abbiamo fatto un viaggio a vuoto". Assieme a Cira Antignano sono arrivate a Firenze una cinquantina di persone di Viareggio che hanno dato vita a un sit-in di protesta. "Al console francese - ha continuato la donna - avrei spiegato che da sei mesi attendiamo i risultati degli esami sugli organi e in particolare sul cuore di mio figlio, nè ci sono stati mandati i suoi effetti personali come vestiti, diari e lettere. Aspettiamo risposte per sapere come è morto effettivamente mio figlio". Le sperenza di Cira sono riposte tutte nel viaggio del 2 febbraio a Roma, quando assieme al sindaco di Viareggio Luca Lunardini e al presidente della Provincia di Luca Stefano Baccelli tenterà di farsi ricevere dall'ambasciatore francese.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]