firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Fiorentina: i non tesserati dichiarano i motivi della contestazione

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

Dopo i due striscioni contro giornalisti e Società, apparsi lungo le cancellate dello stadio la scorsa settimana, stamani ne è stato affisso un terzo recitante “Scontro salvezza, aumento del biglietto è questo il vostro progetto?” (firmato Parterre 1926).

Il suddetto è stato prontamente rimosso, insieme ai due attaccati giovedì 13. Oltre lo striscione, i “Non Tesserati” hanno tappezzato il perimetro del Franchi con due volantini distinti: il primo denuncia che anche il Garante sulla Privacy ha rilevato un trattamento indebito dei dati personali di coloro che hanno sottoscritto la TDT, nel secondo, invece, il Parterre curva Fiesole fa delle precise richieste alla Società Viola.
Ecco qui di seguito i testi integrali dei due volantini:

SOLO PER FIRENZE E LA FIORENTINA!
Il Parterre non ha padroni, interessi da difendere e presunte strumentalizzazioni da giustificare.
Il Parterre non contesta la dirigenza, la proprietà e la squadra per partito preso, ma per avere delle risposte concrete.
Per amore della maglia viola, della sua storia e della sua Curva.
Si chiedono rinforzi degni ed arrivano bufale, promesse mancate o scarti da rottamare.
Si chiede una politica che riavvicini il pubblico allo stadio e si aumentano i biglietti popolari.
Si chiede non lo scudetto o la Champion's, ma una squadra degna di questa maglia ed una società rispettosa della sua storia e del suo popolo.
Si chiede una Società e una dirigenza presente, decisionista, attenta agli umori della città e alle esigenze della sua gente.
Capace di dialogare e non di rispondere alle contestazioni e alle critiche con rappresaglie e infantili ripicche.
Si chiede impegno ai giocatori in campo, al Mister e a tutte le componenti agonistiche. Vogliamo vedervi lottare da Fiorentina, senza timore e senza paura. Orgogliosi di questa Maglia
come lo siamo noi e come lo è tutto questo popolo che ama la Fiorentina più di ogni altra cosa al mondo.
Il nostro amore è incondizionato, ma proporzionale al vostro impegno. Alla vostra serietà. Al vostro orgoglio.
Chiediamo che i Della Valle tornino a dimostrare praticamente il loro impegno per la Fiorentina e di parlare chiaro una volta per tutte.
Firenze non è seconda a nessuno al mondo nel dispensare amore, sostegno e passione. Ma non ama essere presa in giro, defraudata della propria dignità e declassata a comprimaria. Firenze merita
rispetto. I Della Valle da questa gente hanno avuto amore e onore. I Della Valle devono a questa gente lealtà e voglia di investire. Altrimenti è necessario ridiscutere tutto.
Il Parterre desidera una Fiesole compatta, roboante, unita nel sostegno alla maglia, decisa fino alla fine e non schiava degli umori e dell'andamento della gara.
Il Parterre rivendica il diritto alla contestazione, al malumore e al dissenso. Come consuetudine di chi si sente libero di essere.
Noi continueremo a sostenere la Fiorentina fino alla fine. Nonostante tessere, divieti e repressione. Per Lei facciam di tutto...
AVANTI VIOLA, AVANTI PARTERRE, AVANTI CURVA FIESOLE! PARTERRE CURVA FIESOLE - NOI NON TESSERATI

NON TESSERATI - MARONI 1-0
E giunse al fine il pronunciamento del Garante della Privacy. Dopo che critiche e dubbi erano
arrivate da ogni dove, anche se il VERGOGNOSO SILENZIO di gran parte dei media aveva
impedito la diffusione di tali informazioni, (ad onore del vero, ogni REALE informazione è
sempre stata tenuta ben nascosta sulla TDT) adesso un organo di garanzia si è espresso. E lo
ha fatto dando voce a tutti coloro che inascoltati o emarginati tutto ciò lo ripetevano, urlavano
da mesi. La TDT oltre che incostituzionale presenta un trattamento indebito non autorizzato
dei dati personali per scopi commerciali ( ma non era un baluardo per la sicurezza??? ). Se la
TDT nasce per la "sicurezza" qualcuno ci spieghi perché il Garante della Privacy invoca più
garanzie per i supporters? C'è qualcosa che non torna no? E poi la tecnologia RFID.
Qualcuno ci ha presi per alieni quando parlavamo di RFID, ora che il Garante della Privacy
dice che " I tifosi, infine, dovranno essere informati sulle caratteristiche dei trattamenti
effettuati tramite la tecnologia rfid" cosa ci dite?

"I supporter delle squadre di calcio che aderiscono al programma "tessera del tifoso" devono
essere informati in modo chiaro e dettagliato sull'uso dei dati personali forniti al momento della
sottoscrizione. Devono inoltre essere messi in condizione di poter scegliere liberamente se
autorizzare l'uso di questi dati anche per finalità di marketing e pubblicità.
...I tifosi, infine, dovranno essere informati sulle caratteristiche dei trattamenti effettuati
tramite la tecnologia rfid.
....L'Autorità si è comunque riservata approfondimenti in caso di revisioni eventualmente
apportate al programma "tessera del tifoso
Roma, 12 gennaio 2011
http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1780541

Era e resta una battaglia per la libertà, non come vi hanno fatto credere o come qualcuno
continua a dire, che non ci tesseriamo perché abbiamo qualcosa da nascondere. Da
nascondere e pare molto, lo avevano chi vi ha fatto sottoscrivere la TDT. Adesso partiranno
Class Action per i rimborsi in tutta Italia, le società di calcio hanno 45 giorni di tempo per
rifare tutta la modulistica, pena sanzioni molto pesanti. Non era così trasparente e sicura
come dicevano no? E in attesa del secondo round, il pronunciamento del TAR del Lazio,
adesso molti media nazionali, NON LOCALI, cominciano a scendere dal carro che si prepara
ad una mesta sconfitta e si schierano contro la tessera o perlomeno, seppure con ritardo, si ricordano del loro ruolo, informare. Vi informeremo se lo vorrete, per avere il rimborso e per
disdire la TDT. Adesso fateci terminare con delle frasi che ci riecheggiano in testa:
"La vostra è una battaglia persa" (vi stiamo dimostrando che non è così )
"Diventerà obbligatoria il 1 gennaio 2011" ( e avete visto che non è così)
"Ormai è legge non si può far niente" (non è una legge ma una circolare e qualcosa come
vedete lo stiamo ottenendo)
"Chi non si tessera non ama la squadra" (pensate ci siamo divertiti a rimanere a casa quando
le trasferte vengono vietate? Quando si intraprende una battaglia si deve essere consapevoli che può portare a delle rinunce è il risultato finale che conta è la coerenza è il nostro crederci
fino in fondo che ci porta a superare rinunce dolorose)
Ce ne sono tanti di frasi che ci rimbalzano nella testa, di cattiverie gratuite su di noi ne
abbiamo sentite ma mai di persona, sempre attraverso i media e soprattutto la rete.
Noi proseguiamo la nostra civile battaglia contro la TDT senza se e senza ma.
Se ti vuoi unire a noi sai dove trovarci.
Saluti Viola a tutte-tutti

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]