firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

LA FIORENTINA SALVA LA FACCIA VINCENDO 3 A 2 IN RIMONTA

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

A due giorni dalla conferenza di Becali, finalmente, torna il calcio giocato. Fiorentina e Brescia si scontrano sul terreno del Franchi.

Queste le formazioni scese in campo alle 15 dirette dal signor Mazzoleni di Bergamo:
Fiorentina: Boruc, De Silvestri, Gamberini, Camporese, Pasqual; Santana, Montolivo, Donadel, Cerci; Gilardino, Babacar. All: Mihajlovic.
Brescia: Sereni, Berardi, Zebina, Zoboli, Dallamano; Konè, Cordova, Filippini; Diamanti, Eder; Caracciolo. All: Beretta.
Giornata parzialmente soleggiata e temperatura attorno ai 15 gradi, vento assente e perfette condizioni del campo, malgrado il clima favorevole il pubblico non è certo quello delle grandi occasioni.
Dopo il fischio d'inizio, primo minuto, Babacar s'invola sulla destra, ma crossa malamente al centro, lo stesso si ripete poco dopo con un tiro alto dal limite dell'area. Cerci sofferente per un problema all'adduttore stringe i denti. Il Brescia attende la Viola e gioca di rimessa, la pressione gigliata si fa sentire, tiro di Santana dal limite e Sereni blocca sicuro (10°), successiva traversa di Babacar, ma a gioco fermo per off-side. 12° tiro velleitario di Eder che si perde sul fondo, mentre Cerci entra in area, ma dal fondo non riesce a servire un compagno. 16° cross di Cerci e colpo di testa di Gilardino, il portiere devia in angolo: prima vera occasione del match.
19° gol annullato a Gilardino per posizione irregolare che batte in rete una respinta di Sereni. 26° punizione ai 25 metri per le rondinelle, tiro di Diamanti di poco fuori. Minuto 29, bellissimo gol di Diamanti che con un tiro dalla destra a rientrare batte imparabilmente Boruc. La Fiorentina è scossa dallo svantaggio è incapace di abbozzare una reazione e la manovra degli ospiti si fa più insistente.
Cerci va al tiro, ma non impensierisce un sicuro Sereni, al 35° tiro di Santana che esce sulla sinistra.
Il pubblico rumoreggia e parte della Curva Fiesole intona: “Meritiamo di più”. 39°, brutto fallo di Konè su Montolivo, giallo inevitabile. La faccia di Andrea Della Valle, presente in tribuna autorità, la dice lunga sul gioco espresso dalla Fiorentina. D'Agostino subentra a Cerci vittima di un fallo sulla mediana (44°). 4' di recupero con Santana che si accentra, posizionandosi dietro le due punte.
All'ultimo minuto del primo tempo, punizione dal limite per il Brescia: Cordova insacca alla destra di Boruc con un preciso tiro; si conclude il primo tempo con la Fiesole che intona “Fate ridere!” e fischi dell'intero stadio.

Secondo tempo: la Fiorentina rientra in campo accompagnata dai fischi del Franchi, sicuramente il “calore” richiesto dall'allenatore Mihajlovic nella penultima conferenza stampa è tornato!
Fiorentina in avanti ed al 4° Gilardino manca il gol solo grazie ad un salvataggio di Zoboli, ma la pressione Viola appare più spinta dal cuore che dalla tattica. 10°, cross di Mario Alberto Santana che attraversa lo specchio della porta, ma non trova nessun compagno pronto, intanto il pubblico intona “Spendere, bisogna spendere, per vincere, per vincere”. 12°, tiro telefonato dai 25 metri di D'Agostino, Sereni ringrazia e blocca in due tempi, Ljajic sostituisce Donadel.
13°, cori ingiuriosi nei confronti della Società da un ristretto gruppo di tifosi, lo stadio risponde fischiandoli., ma quando dalla stessa zona si leva il coro “Salta la panchina” i restanti spettatori non controbattono, questo mentre Ljajic calcia alto da fuori area (17°).
23°, tiro di Babacar che da dentro l'area, con un rasoterra, calcia in porta debolmente. Esce Eder al quale subentra Lanzafame. 26°, Gilardino accorcia le distanze realizzando di testa su cross di Montolivo, al 30° Ljajic mette di poco a lato, poi Eder, sugli sviluppi di un corner scaglia una bomba dal limite che per fortuna esce fuori; Zambelli subentra a Diamanti e Marchionni a Montolivo; Babacar apre lo spazio, Gilardino in versione assistman per Ljajic che ciabatta il pallone (36°). 40°: Mario Alberto Santana ribadisce in rete una respinta di Sereni su tiro di Babacar. 42° Adem Ljajic realizza il gol del 3 a 2 con un preciso tiro che batte imparabilmente il portiere delle rondinelle.
3 minuti di recupero, sotto la spinta di un pubblico rinvigorito.
Si conclude una partita che molti ricorderanno a lungo: dall'inferno alle stelle in 45 minuti. Basterà il cuore per risorgere? I tifosi si aspettano il gioco.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]