firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Consiglio Comunale

Bertini (PD) solleva dubbi sul futuro utilizzo dello stadio Artemio Franchi

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

“Desta un po’ di stupore l’intervista del presidente del Consiglio comunale di Firenze rilasciata sul quotidiano La Nazione sul futuro utilizzo dello stadio Artemio Franchi qualora venisse realizzato il nuovo stadio a Novoli come ipotizzato dall’Amministrazione Comunale”.

Lo afferma il consigliere del Pd Enrico Bertini che presenterà una domanda di attualità in Consiglio comunale rivolta al vicesindaco con delega allo sport per sapere se “le dichiarazioni riportate nell’articolo sono condivise dall’amministrazione, considerando che le leggi vigenti prevedono per le strutture di proprietà pubblica il ricorso a bandi di gara di evidenza pubblica” “L’intervista desta stupore – continua Bertini- non tanto per alcune delle proposte ipotizzate, alcune delle quali condivisibili anche se non penso che spetti al presidente del Comitato provinciale di Firenze del CONI proporre proprio il CONI come soggetto che dovrebbe utilizzare gli attuali spazi utilizzati dalla ACF Fiorentina per i propri uffici, quanto per il fatto che le leggi vigenti in merito all’ utilizzo di strutture pubbliche, prevedono il ricorso a bandi di evidenza pubblica ai quali gli interessati partecipano con delle offerte tecniche ed economiche. La struttura poi viene aggiudicata a chi presenta l’offerta migliore, come è stato fatto negli ultimi anni per diverse strutture sportive. Pertanto, se il CONI e la squadra di rugby Firenze 1931, qualora fossero interessati a quella struttura, dovranno presentare un’offerta, come presumo faranno altri soggetti specialmente per gli spazi adibiti ad uffici, vista la cronica mancanza di spazi per le varie associazioni fiorentino non solo sportive. Se la loro offerta sarà giudicata la migliore otterranno l’impianto in concessione. Altro discorso è l’utilizzo proposto come luogo di intrattenimento giovanile, la cosiddetta “movida” oggi suddivisa in varie zone della città. Io penso che il problema “movida” notturna non si risolva spostandolo in un’altra zona della città, ma creando le condizioni perché sia trasferita fuori delle zone abitate della città, magari collegata con un servizio notturno di autobus o tranvia.
Penso comunque che la trasformazione dello stadio Artemio Franchi debba passare obbligatoriamente da un percorso che preveda un confronto con i cittadini residenti nella zona che porti ad indicare degli indirizzi con i quali bandire un concorso di idee che ci porti ad individuare la soluzione migliore per tutti, Amministrazione Comunale e cittadini”

 

Ecco il testo della Domanda di Attualità presentata in Palazzo Vecchio

 

Domanda di attualità in merito all’intervista rilasciata dal
Presidente del Consiglio Comunale Eugenio Giani al quotidiano “La
Nazione” del 29/9/2011 sul futuro utilizzo dello stadio Artemio
Franchi.
 
Il sottoscritto Consigliere Comunale,
 
vista l’intervista rilasciata dal Presidente del Consiglio Comunale
Eugenio Giani avente come oggetto il “Piano di trasformazione dello
stadio di calcio Artemio Franchi”, dove vengono ipotizzate le seguenti
soluzioni:
 
1. utilizzo dell’impianto da parte della squadra di rugby Firenze 1931;
2. utilizzo degli attuali uffici dell’ACF Fiorentina e di altri spazi
da parte del CONI e delle sue federazioni;
3. utilizzo di parte della struttura come “Cittadella
dell’intrattenimento giovanile” dove concentrare la “movida” oggi
distribuita in varie zone della città di Firenze;
4. utilizzo per eventi musicali estivi,
 
CHIEDE
 
all’assessore con delega allo sport se le dichiarazioni riportate
nell’articolo sopra citato sono condivise dall’Amministrazione
Comunale di Firenze, avendo presente che le leggi vigenti prevedono
per le strutture di proprietà pubblica il ricorso a bandi di gara di
evidenza pubblica sia per l’aggiudicazione della gestione degli
impianti sportivi sia per la concessione di spazi in affitto,
entrambi, nell’articolo, dati per certi nella futura disponibilità di
due soggetti ben identificati, il Firenze 1931 ed il CONI, ricordando
inoltre che esiste anche una convenzione con l’ACF Fiorentina che
dovrà essere ridiscussa e modificata e ricordando inoltre l’impegno
dell’Amministrazione Comunale a studiare le soluzioni più idonee anche
attraverso il coinvolgimento dei cittadini residenti nel quartiere.
 
 
Consigliere Comunale
Enrico Bertini

fonte: Comune di Firenze
Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]