firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X

UN'EROICA FIORENTINA STRAPPA UN PUNTO D'ORO A NAPOLI

Immagine articolo - italia domani

Dopo la rocambolesca vittoria col Brescia, alle 18, la Fiorentina è scesa in campo al San Paolo di Napoli nel primo anticipo della prima giornata del girone di ritorno.

Queste le formazioni titolari dirette da Banti di Livorno:

Napoli: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Grava; Maggio, Gargano, Pazienza, Dossena; Sosa, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Iezzo, Aronica, Cribari, Zuniga, Yebda, Vitale, Dumitru. All. Mazzarri.
Fiorentina: Boruc; De Silvestri, Gamberini, Kroldrup, Pasqual; Donadel, D'Agostino, Montolivo; Ljajic, Gilardino, Santana. A disposizione: Seculin, Comotto, Camporese, Zanetti, Bolatti, Marchionni, Babacar. All. Mihajlovic.

Si gioca davanti a circa 50.000 spettatori, terreno in buone condizioni e temperatura attorno ai 13 gradi. Le prime fasi dello scontro vedono un inizio macchinoso da parte di entrambe le formazioni, ma il primo squillo è del solito Cavani che calcia alto dal limite dell'area, al settimo i Viola replicano con una pericolosa apertura per Gilardino che trova il bomber in leggero ritardo. Al ventesimo Santana crossa dalla destra un pallone invitante per un Donadel in versione centravanti che mette a lato, azione analoga dalla sinistra con Pasqual che stavolta serve Gilardino che per un soffio non arriva sul pallone grazie all'anticipo di Cannavaro. Grava lascia il campo in barella, subentra Aronica (25°). Alla mezzora Santana non trova la deviazione su uno splendido suggerimento di Pasqual. La Fiorentina ha preso decisamente il sopravvento, ma al 35° una deviazione rischia di beffare un inoperoso Boruc. Al trentottesimo Ljajic si divora un rigore in movimento su un intelligente passaggio di Santana. Il San Paolo vede la sofferenza dei partenopei e cerca di spingere col tifo, Gargano allo scadere calcia dalla trequarti, Boruc blocca sicuro. Dopo due minuti di recupero, si chiude a reti bianche il primo tempo con la Fiorentina inaspettatamente più pericolosa dei cerulei.

Inizia la seconda frazione, il Napoli preme con ritrovato vigore, ma i gigliati, seppur con maggiore affanno rispetto al primo tempo, sembrano in grado di contenere la spinta.
Mazzarri cerca più possesso palla inserendo Yebda in luogo di Sosa (55°). A parte una pericolosa ripartenza partenopea ed un tiro di De Silvestri, il primo quarto d'ora della ripresa non è caratterizzato da azioni insidiose. Al minuto 65, Donadel scaglia una bomba di esterno destro dai venti metri che si perde a lato. Esce un affaticato Montolivo e subentra Marchionni (68°). La sensazione che i padroni di casa possano colpire da un momento all'altro è palese ed il pubblico sostiene gli azzurri, al 77° Khouma El Babacar sostituisce Gilardino che due minuti dopo conquista caparbiamente un corner. Ammonizione per Campagnaro, dentro Bolatti fuori Ljajic e Dumitru subentra a Pazienza, sono i minuti finali ed un'eroica Fiorentina meriterebbe di tornare nella sua Fiorenza con un meritatissimo punto in carniere: 180 interminabili secondi di recupero. Le preghiere dei tifosi Viola sono accolte e la Fiorentina strappa un punto d'oro. Al San Paolo finisce 0 a 0.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it