Firenze truffa a un’anziana: finto maresciallo e finto avvocato – ecco cosa è successo

Firenze truffa a un’anziana: una coppia di un finto maresciallo ed un finto avvocato è stato arrestata dopo essere stata riconosciuta dalla anziana donna. Nella giornata di oggi, lunedì 29 aprile 2024, si è diffusa la notizia di una ennesima truffa ai danni di una persona anziana.

IN questi mesi non fanno altro che moltiplicarsi le denunce e le notizie che vano a scapito di anziani, a volte troppo indifesi per essere in grado di cogliere la mala fede delle persone. Una anziana donna di Firenze è stata truffata da un finto maresciallo ed un finto avvocato e la somma che hanno sottratto alla donna è importante. Vediamo qui nel dettaglio cosa è successo.

Firenze truffa a un'anziana

Firenze truffa a un’anziana: ecco cosa è successo

Due individui, un uomo e una donna con precedenti per truffa, sono stati fermati dalla Polizia stradale a Frosinone per eccesso di velocità. Durante il controllo, sono stati scoperti in possesso di oro, gioielli e denaro appartenenti a un’anziana residente nella provincia di Firenze. Le indagini hanno rivelato che i due avevano contattato l’anziana, fingendosi prima un maresciallo dei Carabinieri e poi un avvocato, chiedendo soldi per evitare l’arresto del figlio coinvolto in un presunto incidente. L’anziana, intimorita, ha consegnato i suoi averi agli impostori, che sono poi fuggiti verso Frosinone. La vittima è stata in grado di identificare la coppia, portando così al loro arresto e al loro trasferimento in carcere, uno a Frosinone e l’altro a Rebibbia.

La truffa agli anziani con presunti incidenti che coinvolgono i loro figli è uno stratagemma utilizzato da truffatori senza scrupoli per sfruttare la generosità e la buona fede delle persone anziane. Questo inganno spesso coinvolge telefonate in cui i truffatori si fingono membri delle forze dell’ordine o avvocati, sfruttando la paura e l’emozione degli anziani per estorcere loro denaro, gioielli o altri averi. Gli anziani, spaventati e preoccupati per la sicurezza dei propri cari, possono cadere nella trappola e consegnare i loro risparmi senza rendersi conto di essere vittime di una frode. È importante sensibilizzare le persone anziane e i loro familiari su questi tipi di truffe e incoraggiarli a prestare attenzione e a non condividere informazioni personali o effettuare pagamenti senza verificare attentamente l’autenticità delle richieste. In questi mesi questi episodi ai danni degli anziani si stanno moltiplicando.

POTREBBE INTERESSARTI