Scuole Firenze: nessun rischio per i terremoti

Scuole Firenze: nessun edificio scolastico riporta problemi rilevanti nel caso in cui si verificasse un altro terremoto. A seguito delle recenti scosse di terremoto che si sono verificate nell’ultimo periodo, è nata la necessità di verificare lo stato strutturale in cui vertono le scuole fiorentine.

A Mugello, in provincia di Firenze, si è verificato stanotte (alle 00.58) un terremoto di magnitudo 3.1. L’ipocentro del terremoto è stato individuato ad una distanza di circa 10 km di profondità. Dopo tale scossa, si sono successivamente verificate scosse di terremoto più lievi, ne sono state registrate circa 150. Vediamo qualche informazioni in più a riguardo e com’è la situazione delle scuole:

Scuole Firenze

Scuole Firenze: nessun timore circa le scosse sismiche

In successione alla scossa sismica di 3.1 di magnitudo che ha colpito Mugello (FI), se ne sono verificate delle altre, registrate con potenza più lieve. L’ultima scossa si è verificata questo sabato 27 aprile, alle 16:10:54. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato, in quest’ultima scossa, una potenza di magnitudo di 0.7.

I terremoti, in quanto fenomeni naturali, non sono prevedibili ma iniziano a dare alcuni segnali lievi prima della scossa più potente. Proprio come è avvenuto a Mugello. A seguito del rilascio dell’energia immagazzinata a livello della crosta terreste, il conseguente rilascio di quest’ultima determina il tremore della superficie terrestre. Per magnitudo, invece, si intende l’intensità con cui questa scossa di terremoto avviene. Tendenzialmente espressa con la scala “MMS”, ovvero la scala di magnitudo di momento sismico. Chiaramente, più elevato è il valore della magnitudo e maggiore sarà l’intensità del terremoto ed i potenziali danni causati.

Il sindaco di Mugello, già dalle prime ore del mattino, ha espresso la sua vicinanza verso i suoi concittadini. Ha infatti dichiarato, tramite i suoi profili social, che è stata per tutti una lunga nottata. Inoltre, ha anche ricordato che la loro forte paura è motivata dal terremoto avvenuto nel 2019. Fortunatamente, dalle prime verifiche non è stato rilevato alcun danno o quantomeno nessuna criticità per alcuna struttura o edificio.

Tramite i suoi canali social, il sindaco Giampiero Mongatti, ha anche chiarito la situazione riguardo agli edifici scolastici. Fortunatamente, a seguito dei primi controlli, la situazione sembra essere tranquilla e nessun danno sembra essere avvenuto. I sopralluoghi sono stati effettuati sia nel centro della città che in periferia. Nessun danno riscontrato neanche per gli edifici pubblici del Comune.

POTREBBE INTERESSARTI