Firenze incidente mortale: imprenditore si schianta contro un albero

Firenze incidente mortale. Ancora una volta Firenze è al centro di un drammatico incidente stradale che, però purtroppo, questa volta non ha lasciato scampo alla vittima. Ecco qualche dettaglio in più sul drammatico incidente avvenuto ieri sera a Castelfiorentino di Firenze:

La vittima questa volta sarebbe un imprenditore 49enne che dopo aver accusato un malore avrebbe perso il contro dell’auto, terminando la sua corsa contro ad un albero. Ecco come è avvenuto l’incidente mortale ieri sera:

Firenze incidente mortale

Firenze incidente mortale: ecco i dettagli della vicenda

Ancora una volta un drammatico incidente stradale ha segnato la quiete delle strade di uno dei comuni della città di Firenze. Ieri sera lo scenario della triste vicenda è stato Castelfiorentino, un comune di circa 17 mila abitanti. Vediamo ora insieme qualche dettaglio in più su come è avvenuto l’incidente:

Stando alle prime ricostruzioni del caso, pare che la vittima dell’incidente sia un uomo di soli 49 anni chiamato Daniele Petrucci. La tragedia si sarebbe verificata in via Ciurini a Castelfiorentino intorno alle 19 e 30 di ieri 7 maggio 2024, in prossimità della zona industriale localizzata a Malacoda. Da quanto rinvenuto l’uomo avrebbe prima accusato un forte malore fisico. Di conseguenza, avrebbe perso il contro della sua autovettura e si sarebbe schiantato contro ad un albero posto fuori la carreggiata. A seguito dello schianto, pare che, l’auto sia finita all’interno di un dirupo poco profondo adiacente alla strada.

Sarebbe dunque morto così, in queste drammatiche circostanze, Daniele Petrucci, dirigente della società sportiva Pielle di Livorno, di cui era un fortissimo tifoso. Inoltre, era anche amministratore delegato della società Opera Laboratori. Quest’ultima si occupa di servizi specifici per i musei di tutta la nazione italiana e gestisce anche una casa editrice di Livorno, la Sillabe. Non appena appresa la notizia, la Pielle ha subito espresso un messaggio di cordoglio per Petrucci, ricordandolo come parte essenziale per la squadra. È stata mostrata anche vicinanza nei confronti dei familiari della vittima, che lascia purtroppo una moglie ed una figlia.

Non appena avvenuto il drammatico incidente, pare che siano stati tempestivi i soccorsi da parte di polizia, Vigili del fuoco ed operatori sanitari. Purtroppo, però, per l’imprenditore non c’era più nulla da fare. A quanto rinvenuto, l’uomo sarebbe morto sul colpo. Stando a quanto riportato dall’ANSA, il magistrato incaricato del caso non avrebbe disposto l’autopsia sul corpo della vittima e la salma sarebbe stata subito restituita alla famiglia.

POTREBBE INTERESSARTI